08 novembre 2006

Buteismo (rudimenti).

Pare che il buteismo sia un fenomeno più articolato di quello che sembrava agli ingenui occhi miei e di butel 1. Questi cagoni estinti perchè si sono estinti?si sono estinti o sono stati travolti dalla forza trascinante di questo fenomeno nato e affermatosi negli ultimi 5 anni?Ragioniamo.
Il Buteismo, corrente di pensiero social-filosofico-morale è una dottrina onnicomprensiva. Non è politica tuttavia influenza e condiziona il comportamento dell'individuo in maniera socialmente rilevante.
Ovvero: il soggetto (butel) che decide di conformarsi a questa corrente di pensiero, ne asseconda i dettami,agendo secondo determinati schemi, parzialmente o totalmente (E qui si sviluppano due tipologie diverse di butel che tratteremo più avanti. Eh, sono il narratore onniscente, faccio un pòò come cazz mi pare).
Le basi storico filosofiche di questa ideologia totale sono semplici e trasversali.
-Storiche:Il me ne frego fascista. Il butel si fa beffe dell'avvenire. Non solo evita come la peste problemi che turbino la sua spensieratezza fisiologica ma, apostrofa inoltre con un singolare CASSO ME NE FREGA qualsiasi evenienza che in un qualche modo fuoriesca dai suoi consolidati e rodati sistemi mentali. Non si tratta di chiusura mentale. No, assolutamente. Questo è un caso di certezza di fuzionamento ottimale del modello.(1)
-Filosofiche: Rielaborazione dell amicizia epicureiana. Laddove epicuro elogia l'amicizia come unico vero legame senza secondi fini il Butel rilegge il fenomeno come unico vero legame che non necessita di spiegazioni o di fastidiose e inspiegabili complicazioni (che so come un rapporto a caso..butel-donna o butel-computer).(2)
-Religiose: Per gli adepti del buteismo lo scorrere incessante del tempo ha una sola dimensione. Il presente . Nessun progetto, nessun rimpianto. (cazz me ne frega).Non si prega per il futuro non si chiede perdono per gli sbagli. Dio ha una nuova dimensione intima,viene vissuto quotidianamente e lo si invoca spessimo in tutte le sue manifestazioni (buono, cane ,selvaggio,boia,santo..) quasi ad interrogarlo sui fenomeni di straordinaria bellezza che irrompono sulla strada del butel. La metafisica dei butei contrariamente a ciò che si pensa è abbastanza complicata. Credono nella metempsicosi che generalmente avviene dal 4 spritz in poi. Per raggiungere il nirvana e necessario coaudiuvarsi di almeno un negroni.(3)

Riassumendo. Il butel realizza se stesso nella massa (butei) la quale seppur articolata nelle sue manifestazioni e basata su rapporti semplici tipo amicizia e in catene di tipo binario. Ovvero: un butel(A) conosce un butel(B) che a sua volta ne conosce un altro(C) che ne conosce un altro(D). Sono legati da un sistema continuo (A conosce D) ma non irreversibile (cioè se B diverso da C,A diverso da D). Quindi otteniamo che i Butei sono una corrente piuttosto vasta e aperta ai vari modi di rappresentare la propria butelità( rutti, peti, macchine più o meno sportive, camicie belle ma anche brutte, gradimento agli alcolici, ricchezza, povertà si ma mascherata).

Sciolta la premessa torniamo al busillis della questione. Qual è il motivo dell'estinzione precoce dei cagoni (cagonis cagonis) e frutto di discussione odierno?
L'estinzione della razza, come è stata definita da Perfidia(4), in verità trattasi di un assorbimento. I cagoni , o ancor meglio il cagonesismo e stato di fatto assorbito dalla teoria onnicomprensiva del buteismo. In una grande rivoluzione pop.
Verso la fine degli anni novanta un elitè di veronesi spadroneggiava imponendo il poprio lifestyle in tutti i campi. Abbigliamento:il woolrich prima il belstaff poi , musica:house prima lounge poi , locali preserata:calypso-disco:mazoom etc. Insomma una vita all'insegna dell'eccesso ostentato.
La grande rivoluzione pop del buteismo in cosa è consistita?Nell'assorbire tutti questi canoni estetici, metabolizzarli, rielaborarli secondo quel tipico qusto un pò kitch che contraddistingue il buteismo e infine riprodurli cercando di copiare creativamente i dettami del cagonismo.
In pratica là dove c'era il woolrich è arrivato il refrigi prima il peuterey poi , laddove c'era il mazoom arrivò il berfis, laddove c'era la house l'hip hop, laddove c'era il calypso...la piazza.

Conclusioni. I Cagoni non sono estinti. Sono stati assorbiti. Rappresentano un elitè che si confonde nel pluralismo lassista liberal giolittiano delle teorie buteische cercando una nuova identità da proporre ed imporre.

Note

(1) Metodo e modelli M. Refraschino (grande libro di mate delle superiori dei butei)

(2) Lezioni di pc Butel 1 spiega a Butel 2 come costruire una pagina web. Senza riuscirci. ed butei tennesciunal

(3) Sognando un Negroni A. Fezzi Bonaccorso editore.

(4) Si veda sentenziosi.blogspot.com : http://sentenziosi.blogspot.com/2006/11/richiesta-le-butele-ovvero-i-butei.html .

18 commenti:

Butel1 ha detto...

Hah, allora c'è qualcun altro che pensa che non si sono estinti e che le differenze tra butei e cagoni (o superbutei e cagonissimi) sono labili; ancora una volta la risposta risiede nella piazza: centro antropologico e omniassorbente, un blend di straordinaria portata socio-stratifica.

Che poi, se mi permetti la precisazione, la piazza è centrum multisociale di ogni filosofia pop pura e applicata: in piazza tutti possono tutto, tutti sono tutto, ci sono tutti, la Piazza è pop e amalgama ogni diversità (tale o apparente), c'è il wannabe e c'è il cagone, c'è il butel e lo scrittore filosofo, c'è il mortaccione e Mr. Cayenne [personale rielaborazione ex A.Warhol is sponsored by "Sentenziosi: tu l'hai cercato, mo lo leggi"]

Dory ha detto...

Fantastica rielaborazione antropologica...
Sto seriamente prendendo in considerazione l'idea di argomentare la mia futura (tanto lontana) tesi di laurea sul ritrovo nella Piazza...

Porfiria ha detto...

Analisi cognitivo comportamentale del Cagone:
PRINCIPIO DI NON OSTENTAZIONE,ovvero:colazionare all'ex Mazzanti-Doge-Cordioli chè tanto ci abiti sopra.Woolrich blu logoro di2stagioni ceduto alla Caritas chè"ormai ce l'hanno solo i magreba di v.mazzini"(testuale).Alla t-shirt stampa cubitale RICH e simili griffataggini preferisce il cashmerino bucato trafugato dalla collezione Ballantyne'60-'80del papà.Il cagone è quello che in trasferta a Capri seduto al tavolo contiguo a Rod Stewart non chide autografi"per non dare troppa importanza"(testuale)
Quello che in Piazza scende anche ma ordina solo Soave Le Fraghe chè"poi tutti da me,beluga su cracker e Crystal può andare?"(testuale).Che22anni ancora vergine se vede una figa irripetibile e lei ammicca e ci sta e tu pensi cazzo!è la volta buona..è quello che"niente,abita a S.GIORGIO IN SALICI!magari se c'incontriamo all'aroporto di Bangkok me la faccio volentieri.."(atrocemente testuale).Quello che"boicottiamo Cortina,sembra la festa dell'Unità mancano solo le salamelle,facciamo ALPI DI SIUSI!"Che sta e sposreà un bidone di donna perchè"alla fine ci conosciamo da3generazioni.."Quello del"che ppalle,mi tocca andare15gg a Sumbawa per stare un po' con papà,non ci vediamo mai.."(ed abita a150m.da lui).A 13anni non andava al Queen:la vera festa era nella casa in campagna a Minerbe o Illasi,medesima colonna sonora,medesime prime canne tra bocconi di focaccia di mele e genitori guardoni,medesime limonate dure"così almeno stiamo tra di noi!"(testuale)
A 19 anni:"Macchè Alter,da me sul lago..Così stiamo tra di noi!"Medesima colonna sonora,medesimi stupefacenti tra una simulazione di scopata ed una vera scopata.Invitato anche il pusher,ma solo per tirarlo pel culo.TRA DI NOI...PER SEMPRE...finchè Butei non ci separino!Quello che"il 22serata di beneficinza dai miei,è importante sai?!buona causa!ma io le Tricker's le metto lo stesso,m'irrita il populismo terzomondista.E poi con quelle mica ci sfamo l'africa.."(recente e testuale).
CONCLUSIONE:la forbice cagone----butel è larghissima.I "traditori" sono rimasti e sono stati incorporati dai Butei.Lo zoccolo duro cagone è in autoesilio,è quello che a Milano o Londra non s'incula nessuno.Ma alla fine l'importante è sprizzarci sopra.

Butel1 ha detto...

x Dory: mh, pensiamoci un attimo. Sono state realizzate tesi su Fantozzi (un capostipite dell'uomo medio in cerca di riscatto), sul Grande Fratello (A. Warhol applicato alla Tv), sui Simpson (la satira corrosiva sullo yankee, in un cartoon), su Uomini e Donne (mi sfugge cosa si possa argomentare a riguardo), su Sex and the city (io e butel2 abbiamo pure conosciuto l'autrice; no comment) e a questo punto non potevano mancare i butei e la grande Piazza.

Se ti dovessi mai laureare con una tesi sulla fenomenologia di Piazza Erbe, voglio suggerire questo titolo: "Dal filosofare nell'agora, allo sprizzare in Piazza: la volta che i butei la fecero grossa".
Vorrei inoltre, se possibile, essere citato, tramite riferimento testuale o meglio fotografico, nel capitolo "Aporia della Piazza: l'impasse logica dei butei": con uno spritz in mano, mentre butel2 mi tira una pacca, mentre io saluto militarmente un butel che s'appressa, magari appoggiato alla colonna dell'AnselBloom, col fumettone "grande vecio, aperitivo pericolosissimo" e con alle mie spalle uno pseudo-cagone (nonchè certo-idiota) artificialmente bronze e mai invidiabile che parcheggia il Cayenne tra la fontana e il Lamberti.

Scarlett ha detto...

Haimè tutto corrisponde ma preciso:

Barbour, Woolrich, Belstaff.
Alterego, Mazoom, LaVilla (jesolo)
La taverna degli Scaligeri e poi Calipso.

La differenza fra cagoni (ma alla romana detti Pariolini, alla milanese Sancarlini e alla veronese Borgotrentini) e butei è che i butei sono la nuova generazione. I riassorbiti sono solo cagoni che a stento cercano di rimanere giovani, si sentono butei e non si accorgono di essere solo kitsch.

Old Scarlett

Dory ha detto...

Cavoli grazie....direi che praticamente metà tesi me l'hai già fatta tu!

orgoglio cagone ha detto...

dai vostri contributi è chiaro che non avete mai avuto rapporti ravvicinati con noi(scarlett forse ha capito qualcosa di più)perchè NON SIETE DEGNI..ed è sempre più chiaro che c'è un GIUDA CHE HA TRADITO..vai a fidarti delle donne!il cagone forse invecchia ma non si piegherà mai al butel

Butel1 ha detto...

x Scarlett: i butei sono i cagoni vers. 2.0 ? Ottimizzati e aggiornati?

Non saprei: Porfiria qualche sensatezza l'ha emanata, centrando laddove precisa che il cagone original (borgotrentino o centrino) vive una serene vita ritirata all'insegna del "stiamo tra noi, sempre noi, solo noi". Noi=la creme de la creme (se no che cagone sarebbe?).

Questa sua presunta superiorità (che si trasforma in manifesta deficienza) è uno dei caposaldi del cagone, appartato ed esclusivista, non si mischia con persone all'infuori della sua cerchia se non per sbaglio o perchè costretto; e, se del caso, ne nega o rifiuta ogni contatto ex post.

Questo ci porta alla memoria che il cagonez (così lo chiamarono i butei un certo giorno) è convinto di vivere meglio e al meglio; i cagoni survivors" sono coloro che, con una certa probabilità, hanno tradito con fare da Giuda la via maestra tracciata dal loro entourage (perchè stufi o per mille altri motivi che andremo indagando prossimamente) preferendo un inclusione nel circolo neo-pop dei butei. Ne segue, che il cagone dei giorni nostri, sopravissuto e frequentatore della Piazza è un (auto)declassato. Un pò come molti grandi scrittori a cavallo tra '800-'900, solo che questi ultimi producevano arte, il cagonez in genere eroga aria, vuoto pneumatico, non riciclabile.

Butel 2 ha detto...

quoto tutto

Upstream ha detto...

Porfiria ha fatto un insider trading puntuale ed è per questa ragione che va a lei il mio plauso.

Scarlett citando sottoriva sgombra il campo da ogni equivoco: il cagone per dirsi tale deve aver calcato almeno per una stagione le scene dell'angusta via (nonchè aver partecipato/assistito ad almeno una rissa tra skin e pseudocattoalternativi, riparando dal gianca per un vinello rustico al termine degli scontri). I butei per contro ignorano i fasti di via sottoriva. Ancor prima di sottoriva si potrebbe menzionare piazza delle poste ma il discorso si fa più elitario.

Orgoglio il tuo è il canto del cigno. Non disperare però: c'è sempre il bar rosso, visto che amate il low profile.

Butel1 ha detto...

Si aggiunga: c'è tuttavia anche tra i butei una vetero-elite, ovvero coloro che la stagionatura agli "scali" e, per osmosi, al Calispo se la sono dovuta concedere. [Beh ok io non ero ancora così Butel, ero alla ricerca di me stesso diciamo]

Qui, in genere, i butei si sono molteplici volte mischiati al cagone (il residente in da house), più o meno con successo; quest'ultimo, dal far suo, iniziava a comprendere che "c'è uno spettro che s'aggira per Verona" e che "c'è del marcio in Sottoriva" (=i butei, che pian piano presero coscienza della loro forza, ovvero della propria omogeneità che decantava diversità da quella dei cagoni).

Mentre la lotta intestina stava per giungere al quid, il Gianca stava già per chiudere i battenti e il TAR non l'aiutò; le cronache poi narrano della "Migrazione definitiva" verso la Piazza che fa vivere di luce riflessa i dintorni e oggi colora le nostre serate e diede infine vita a questo medesimo blog. Sottoriva restò vivo nei ricordi di pochi, pochissimi butei e vivo con un certo vigore emozionale solo nei ricordi degli antenati cagoni, che, in attesa del riscatto (che con una certa probabilità non si svilupperà nel breve-medio termine), vi sprecano floride lacrime di rimorso intestino col loro apes al Bar Rosso roccaforte di B.Trento, prossima Caporetto, sempre più esposto all'assalto frontale delle armate butelesche o meglio, visti i recenti trends anti-âgé, de buteleti.

Oggi, Sottoriva viene ricordata solo per lo spadroneggiare di Square e Sottoriva23 o anche come "quella via in fondo alla quale trovi la K".

p.s. off topic: diciamo che i commenti del sottoscritto si allungano rifiutando ogni compressione; da cui, lo spunto sbarazzino all'abuso del copia-incolla (dio, anzi, Butel0 l'abbia in gloria) per creare un nuovo post.

Porfiria ha detto...

Rinrazio Upstream per aver riportato a galla le battute di caccia in sottoriva,i bighellonaggi in quel Delle Poste le dissertazioni sul nulla al "Pozzo"imboscato in Piazza Dante.Che splendide adunanze..Le avevo resettate,rimosse dalla mia coscienza,sempre che ne abbia una..ehh le Ricordanze!
Orgoglio canino,qua stiamo rasentando la massoneria,l'anacronismo che tanto vi piace..sei la pessima copia dello "Zione" del Gattopardo.. perchè non ritorni nel tuo loculo?
Cari estinti,personalmente pare possiate erogare solo una cosa:LA VOSTRA ESTENSIONE ORGANICA.Merda,appunto.Incazzati pure e continua sognare parate e fasci littori.Tranquillo,un monumento te lo erigeremo,stile milite ignoto,tra le cosce di MAMMA ERBE naturalmente..ma ci spritzeremo sopra!
Per Butel2:Perfidia è superlativo,grazie per il suggerimento!

Butel 2 ha detto...

Non c'è di che.
Comunque ora ho letto tutto il tuo commento, sai ho preso ferie per farlo.
Conosci egregiamente il cagonismo ed è vero che finchè è durato il fenomeno la forbice butel-cagone era ampissima.
Ma ormai sono pochissimi, spelacchiati e totalmente disinteressati ad imporsi come gruppo dominante.
I pochi che non hanno aderirito al buteismo, hanno scelto il low profile (fanno cose vedono gggente ma tutto tra di loro) non si vedono in giro non si fanno sentire perchè a loro piacerebbe ancora pronunciare pubblicamente frasi come: " A cortina festa dell'unità.." però la piazza li rigurgiterebbe istantaneamente la piazza accoglie l'entusiasmo non il negazionismo per cui vanno bene frasi come:"Ieri sera cena, aragosta, Don Perignon del 68 impepata di cozze e grigliata mista di pesce." ma non " Cortina?già visto già vissuto."
Comunque tutto è massimamente relativo è aperto alle più ampie divulgazioni.
A proposito il numero di questa settimana di sentenziosi sarà appunto dedicato al fenomeno di questa settimana cagoni vs butei.
Continuate a dire la vostra.

butel1 ha detto...

AH beh certo il uikly, non dimentichiamolo. Chi è che sta preparando sto numero settimanale, dottò?

butel1 ha detto...

...che sciocco, dimenticavo che avevamo assunto il filippino. Che ossimoro, il butel filippino.

mirtilla ha detto...

Come siete carini! ora che ho iniziato a leggere il vostro blog non riesco a resistere a questa sublime attrattiva quotidiana...
Davvero alienante (in senso positivo)ma mooolto divertente!Potrei persino pensare di trovare un bel butel tutto per me! (sapete mica se ce ne sono dei modelli in vendita, magari che stiano anche in borsetta?!).. -f trentina-

Butel1 ha detto...

Cara Mirtilla, ti potremmo far conoscere Butel3, new entry e semi-resident in quel di Trento.

Butel3 si sta prendendo qualche giorno di ferie (mi sfugge da cosa, del resto è un butel.. va in ferie un pò quando cazz gli pare) ed inizierà a postare prossimamente.

Idem il nostro Fruto1, perenne resident in quel di Udine, che per meglio preparare i prossimi post, si sta concedendo una sbronza a sera in compagnia dei frutis friulani. Così ti voglio amico: fegato logoro, ma tanta sana verità per il nostro blog!

frut1 ha detto...

Ebbene sì! caro Butel1 sono già al lavoro per voi.
Questa settimana ho l'agenda piena di impegni mondani...sarò il protagonista indiscusso delle serate udinesi(come sempre del resto..). Sono pronto ad infiltrarmi tra i frus di Udin per un'analisi dettagliata sulla figuara del Frut!
Cosa bevono i frus? come vestono? di cosa parlano? a cosa credono? e cosa vogliono?
Tranquilli, tranquilli lo saprete presto!