31 gennaio 2007

Borsa Disco a Mantova

Borsa Disco a Mantova

Ci siamo stati un paio di sabati fa, esattamente il 20 gennaio.
[Spoiler from Sentenziosi On Tour: ci torneremo stasera, c’è Cassius, mica cazzis. Qui le info]
Analizzare la serata in questione sarà l’occasione per un rapido raffronto con LA guida: 2Night.it, sempre apprezzatissimo da questo parti per i propri spunti “obiettivi” e “imparziali”.


il sempre aggiornato 2night.it, in assoluta controtendenza,
vi offre simpatici spunti per il capodanno di un mese fa

Ore 22:00 di un solito venerdì scaligero: l’apatia regna sovrana nella Butcaverna.
Butel1, in versione Madonna con fuseaux, ring ring ring, it’s the telephone, hang up: “Pronto vecchio?”
Butel2, in versione pigiama party: “Che si fa stasera? Ah niente? Beh, fai un salto su 2Night, magari salta fuori qualcosa…” (ndr. Qualcuno è mai riuscito a organizzare la propria serata grazie a 2Night? Se sì, faccia un fischio)
Butel1: “A parte i soliti 450 supereventi, si salverebbero:
1) l’inaugurazione di una mostra alla galleria Byblos,
2) il cocktail consigliatissimo all’Oberdan Cafè,
3) e poi c’è questo dj Solomon da Londra”
Butel2: “Teniamoli tutti e tre. Ok, organizziamoci: a che ora è l’inaugurazione?”
Butel1: “Controllo un attimo" 2Night è sempre affidabile in questi casi, nessun timore "… allora, inizia alle 19.30…”
Butel2: “Molto bene”
Butel1: “…di ieri”


(il buon 2Night.it ogni tanto ha queste manie di pubblicizzare eventi post mortem)
"2Night.it: cosa c'è in giro sta notte? Mah ieri l'inagurazione per il resto passa
di giorno, cazzo guardi?"



Butel2: “Perfetto. Meno uno. A che ora all’Oberdan?”
Butel1: “Mh, non dice niente. Però ne parla così bene il barista dell’Oberdan Cafè, sarà aperto ad oltranza vecchio”




Beh, se lo consiglia l'Oberdan, facciamo un salto insomma

Butel2: “Sì certo; mi tocco un attimo le palle, sa com’è. Il dj invece dove sta?”
Butel1: “Ecco in verità ne parla molto bene, super sound, super location, dj di successo bla bla bla”
Butel2: “Ok sono carico. Dove dove?”
Butel1: “… dj di successo, super sound, super location…”


Mh... e l'indirizzo?

Butel2: “Dove dove?”
Butel1: “Non lo dice” In effetti, 2Night.it promuoveva l'evento e glissava la location. Fantastico.
Alcune googlate dopo (Google non tradisce, non tradisce!) scopriamo che dj Solomon suonerà a partire dalle 23 al BorsaClub o Borsa Disco o Disco Borsa di Mantova in piazza Vilfredo Pareto 1, dalle parti di via Verri. Qua il sito ufficiale.

Ore 23
La spedizione è presto organizzata: glissiamo alla galleria, subito al Cafè Oberdan a saggiare questo strepitoso cocktail. Com’è? Mistero, l’Oberdan è chiuso. L’unico modo di entrare è in auto, cioè “sfondare a vetrina c’a’macchena come nei filmesse". Meglio glissare pure qui.
Riassumendo: 2Night le ha toppate 2,5 su 3. Lasciamo un feedback negativo.

Ore 23.15
Parte la Strafexpedition Sentenziosi goes to Mantova, al Disco Borsa o Borsa Disco o Borsa Club: ma come diamine si chiama?
Ore 23.45
La strada è una cazzata. Ergo, sbagliamo solo 2 volte, confusi dalle nebbie. I butei capiscono di essere nel mantovano, aiutati dall’odore di salumi che permea l’aere. Parcheggiamo nella ridente zona industriale. A destra il Disco Borsa, a sinistra l’invitante Rodeo House. E’ dura lotta ma la spunta il Borsa, avvantaggiato da alcune pheeghelle sulla soglia e dal caratteristico colorito verde fosforescente: in sostanza, il Borsa si vede, l’altro no.

Il locale manco a dirlo è costruito secondo architetture tipicamente anni ’70, pare che al giorno d’oggi sia l’unico modo possibile di allestire un locale. “C’è del plasticone qua e la, stile film di fantascienza di quegli anni, ad esempio beccatevi questa poltrona, un “classico”


Poltrona "kubrickiana" senza Butel2



Poltrona "kubrickiana" con Butel2


La gamma cromatica parla verde alternato al nero, tocchi di cromature qua e la. Lungo il bancone, non troppo ampio lo spazio vitale, vivibile comunque anche nei momenti di piena. Complessivamente il locale risulta spazioso e ben distribuito, c’è un apposita area allestita con diverse tavolate per la classica “zena da butei” (ndr. anzi, “zena pericolossima vecchio”) e attiguo all’ingresso uno spazio confortevole predisposto all’ascolto del dj set. Peraltro, il locale è dotato di un ottimo sistema di diffusione acustica e la luce è soffusa con meditazione.



Foto dell'intero locale qui in versione "crowded"





Le pheeghe non era male, si diceva


Qualità foto discutibile. Qualità look dei butei mantovani, altrettanto: il codice
vestiario del calciatore è presentissimo nelle sue svariate (2) declinazioni.


Ma a parte questo…
Ore 23.50
I butei entrano
Ore 23.55
Dopo cinque minuti, avvistata la pheega da vicino, udita la buona musica, preso atto del rapporto qualità/prezzi dei drinks (non sono affatto costosi, prezzi da bar), assunto posizione sulla poltrona di cui sopra, Butel2 sentenzia: “Butei, IMMO A MANTOVA!”, ovvero si pensa seriamente di trasferirsi a Mantova.
Ore 24.00
Siamo ancora convinti
Ore 24.05
Butel1: “Butei, quand’è che succede qualcosa qui?”. Ed ecco qui una considerazione: in effetti il locale nonostante la sua magniloquenza ed indiscutibile bellezza (arte arte… ohhh), paga presto lo scotto di una stasi generale: i suoi deboli poseurs (ndr. notare come sia incipiente uno scontro Verona vs. Mantova), le sue pheeghelle immancabilmente stivalate e sostanzialmente imbalsamate, hanno poca voglia di divertirsi, nonostante il sound sia incalzante e inviti a qualcosa di più di una bevuta in piedi a parlare di tuning i primi e makeup le seconde.
Ore 24.10
Ciao a tutti. Anzi no, Butel1 viene fermato da un pr locale (sì, la sua è una maledizione: li becca tutti lui) che chiameremo Sniff-Sniff, capiremo poi perché (sì, siamo i narratori onniscienti e dopo l'esperienza precedente siamo tornati). Ecco com’è andata:
Butel1: “Viaaaa”
Sniff-Sniff: “Ehi tu, scusa, stasera suona qui dj Solomon?”
Butel1: “Sì è lui” indicando la consolle “buona serata”
Sniff-Sniff: tirando amabilmente su col naso (sarà raffreddato) “No senti, senti, aspetta aspetta. Ho un tavolo”
Butel1: “Molto bene. Io ho un’auto. Strano il mondo eh?”
Sniff-Sniff: “No aspetta aspetta… non hai capito…” e quasi quasi ci da un’altra tirata, mamma sto raffreddore che fastidioso dev’essere “Io ho un tavolo… tu sei giusto… al Bambù, hai capito?”
Butel1: “(Che strano linguaggio criptico questo ragazzo) Hai un tavolo di bambù?”
Sniff-Sniff: “No aspetta aspetta, è un locale: MA DOVE CAZZO VIVI?”
Butel1: “A Verona, ogni tanto”.
Sniff-Sniff: “E CAZZO VIENI A FARE QUA?” notare come il ragazzo stia divenendo spocchioso, peraltro reduce da un’abbondante esercizio etilico
Butel1: “Mh, pre-serata, serata, pre-“
Sniff-Sniff: “Cioè ma qua non c’è cazzo per il preserata, solo questo locale e sono tutti qui. E poi, siamo noi che veniamo a Verona a fare serata!” ma che è un longobardo questo? Vuole conquistarci?
Butel1: “Ottima scelta. Ti consiglio il Berfi’s. Saluti e omaggi”

Conclusioni
-Anche grazie all’ausilio di Sniff-Sniff, scopriamo come la vita notturna di Mantova sia abbastanza limitata. Si parla di questa Disco Borsa e del Bambù. Per fare una rapida analogia: il Klub 59 e l’Alter.
-In definitiva il locale sarebbe anche promosso, specie per certe scelte musicali: date un’occhiata al calendario, ce n’è per tutti i gusti da r’n’b a house, d’n’b pure. C’è però la forbice 20-30 minuti: o venite in buona compagnia, o qua siete il nulla personificato.
-Butel2 Look Awards: l’Academy sentenzia look abbastanza banali per la clientela generalizzata. Il premio va al nerboruto avventore con jeans largo, boots Helmut Lang, maglietta scollo a V bianca manica cortissima (stile muratore) e, non plus ultra, pellicciotto (probabilmente di Grifoni) alla Vin Diesel in XXX. Quello acchiappa come un maiale! L'invidia trasuda dai nostri volti.
-Buona la pheega mantovana con un paio di eccellenze, ma in definitiva meglio quella veronese
-il dj set di sto Luke Solomon era ben orecchiabile
Tempo medio di lettura del post: una Verona-Mantova solo andata A22
Ingredienti del post: 1/3 di Butel1, 2/3 di Butel2, shakerare ed giù tutto d'un fiato

21 commenti:

Unimagazine.it ha detto...

Mi fate scompisciare dal ridere, dovreste entrare nel circuito dei blogghers che ricevono gli inviti in tutte le serate, altro che Pheega, li si parla di pezzi da competizione.

Tipo Uno turbo IE contro Ferrari Dino

Tuttavia ancora aspetto la vostra mail.

Devo comprarmi il blog e rispondermi da solo?

Anonimo ha detto...

Vedete, apprezzo molto la vostra energia inesauribile che vi permette di prendere la macchina e fare 40Km per vedere SE un locale è interesting o meno..nonostante io viva esattamente a metà strada tra VR e MN, sono inesorabilmente attratto dalla città veneta ma soprattutto sempre dagli stessi 3/4 locali. Di questo un po' mi vergogno, ma sono cresciuto in compaggini abbastanza sedentarie e conservatrici in fatto di cambiamenti e sperimentazioni, e il mio carattere ben diverso ha tuttavia dovuto adeguarsi al volere delle masse!

Augy

Augy ha detto...

..ah, e da ora non sono più anonimo ;)

Butel 2 ha detto...

@Butel1: Grazie di avermi annoveratto tra gli autori di questo post alla fine l'ho scritto solo quasi tutto io, non doveva scomodarsi.

@Roby: Risposto!Chiedo venia!

Butel1 ha detto...

Roby: sì hai ragione pure tu, non so cos'abbia risposto il mio socio ma, a grandi linee, devi comprart... ehm aspettare un'altra settimana al massimo. Il pezzo sarà uno spaccato di pomeriggio universitario veronese: "Tutti in Biblioteca DiscoBar-Frinzi, lista iPod+150"

Augny: ORA SEI VERAMENTE TU! Ti rispondo per mail e vediamo che ne può venire fuori.

Butel2: che è 'sta sciocca lotta tra primedonne**? Guardi dottò che io non ho alcun problema ad ammettere di aver scritto il pezzo a due mani sa? Anzi, per me, sottolineo per me, si può anche dire che l'ha scritto uno solo, oh.
Io.

**vecchie ruggine, vecchie ruggini

maga ha detto...

Butel2 sei l'eterno secondo? ;)

Butel 2 ha detto...

parrebbe di si in realtà sono l'eminenza grigia del blog.
In realtà qui non si muove foglia che butel2 non voglia..

Butel1 ha detto...

Butel2: no no ma infatti infatti...

Maga: arguzia da parte tua, che ti sei posto la domanda: come mai quel numero due vicino al nick? Sarà mica che...? Vuoi vedere che lui...? Mi accomodo in cabina, indosso le cuffie, mi concentro, PRONTO a rispondere: "Sìììì".

Butel2: le vojo bbene assaje dottò, massime rispette

Butel 2 ha detto...

Butel1, le dico solo una cosa..
***i*zz**********!!!

Butel1 ha detto...

[Solite cuffie] Sììì

Augy ha detto...

Si, lo so..ormai lo stile seventies ha spopolato, si è autoimposto prepotentemente ed ha rotto, ma io sinceramente ucciderei per quella poltroncina emisfericaaaaa!

Butel 2 ha detto...

eh si caro augy chill'è un super pezzo.
Comunquo il locale vale la quarantina di chilometri che lo separano dalla bella Verona e, gli arredamenti non saranno innovativi in assoluto ma il locale è molto molto godibile. In particolar modo in serate come quella di mercoledì.

Butel1 ha detto...

IN ONDA
Bella poltrona, sì

FUORI ONDA
Butel2: che è diventato, il blog delle marchette? Su su, sputi un pò di veleno invece: che dire ad esempio della tavolata di diciottenni luamari (cfr. Butel2 due post oltre questo) e sbruffoncelli?

Augy: fai affidamento solo su di me ragazzo, ricordati che chist butel2 sta maaaale, maaalessemu meenghia.

Nelli ha detto...

hai ragione butel2 siamo un po' cugini.. io col mio blog su Firenze e tu (voi?) con questo su verona (e non solo).

alcuni post faccio fatica a seguirli, ma altri sono esilaranti.
cmq COMPLIMENTI :)

ma butel sta per..?

Butel1 ha detto...

Nelli: a grandi linee butel, come troverai su Wikipedia, è il dialetto veronese stante per "giovane, ragazzo", anzi "gggiovane, hey ragazzo, hey vecio".

Nè consegue che noi prendiamo per il culo il butel medio, ma siamo anzitutto noi mediocri. Ergo, ci prendiamo per il culo.

A riguardo ti consiglio questi post propedeutici alla comprensione della fenomenologia del Butel:
questo e questo.

Butel1 ha detto...

FUORI ONDA [ex visione del blog di Nelli]
-30
-donna
-indipendente
-bel fighin

Immo a Firenze!

Anonimo ha detto...

E’ uscito il singolo della famosa sexystar

“Esta noche se baila” con Loredana Bontempi
Si registra già un grande successo per la movimentata salsa scritta dal direttore di Italymedia.it Antonello De Pierro, giornalista e voce storica di Radio Roma



Dopo tanta attesa, con un esercito di fan scalpitanti per ascoltare ed acclamare la loro beniamina, che hanno invaso il web con i loro messaggi impazienti, l’annunciato singolo della popolare sexystar Loredana Bontempi ha visto ufficialmente la luce. Il brano, composto dal noto giornalista e conduttore Antonello De Pierro, direttore di Italymedia.it e voce storica dell’emittente radiofonica Radio Roma, è nato dalla fusione impeccabile di più elementi, che hanno partorito un prodotto destinato a lasciare una traccia definitiva nella memoria delle musiche estive italiche. Ad iniziare dall’interpretazione di un personaggio poliedrico come la Bontempi, la più giovane diplomata in canto del Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, finita nel mondo dell’erotismo quasi per caso, dopo essere passata per il teatro ed il cinema, senza mai tralasciare però un’attività a trecentosessanta gradi nei campi dello spettacolo e dell’informazione. Con una laurea all’attivo ed un imminente futuro da bilaureata, ha iniziato ad imporsi anche nel campo del giornalismo. “La musica è stata sempre la mia grande passione, non mi chiamo Bontempi a caso” ha cinguettato entusiasta la neocantante “prima o poi ero sicura che avrei messo un sigillo professionale ad un’attività che svolgevo per diletto, credo che visti i consensi ricevuti continuerò su questa strada, che so già essere ardua e spinosa, ma amo le sfide”. L’occasione è giunta dall’ascolto della canzone scritta da Antonello De Pierro, che in passato si era fatto conoscere come cantautore, riducendo presto sensibilmente l’attività per dedicarsi interamente al giornalismo: “Scrivo ancora canzoni, quando ho l’ispirazione giusta, tempo permettendo, ma per comporre questo brano ho tralasciato tutti gli impegni, conosco Loredana da quasi quindici anni, e la nostra amicizia, sempre trasparente e lineare, meritava tutto ciò”. Ed in effetti dai primi commenti da parte di chi ha ascoltato il brano, si tratta di una salsa molto movimentata e orecchiabile, che riesce a far ballare anche i più refrattari, dal titolo “Esta noche se baila”. La presentazione in anteprima al Gilda on the Beach di Fregene ha riscosso un enorme successo, con una montagna di fotografi ed una ressa di fan, che hanno incalzato la bellissima Bontempi fino a tarda notte alla caccia disperata di autografi e foto ricordo, tenuti a bada da due imponenti guardie del corpo, così come la partecipazione alla conferenza stampa del Festival Show (http://www.festivalshow.it) a Venezia, a cui parteciperà in qualità di ospite. La produzione artistica del disco è dello stesso Antonello De Pierro e di Dario Domenici per Italymedia Produzioni Musicali (http://www.italymedia.it/produzioni), mentre la produzione esecutiva è stata affidata alla CB rappresentanze, azienda calabrese con interessi in svariati settori, e in particolar modo in quello immobiliare. L’impeccabile arrangiamento ha fatto il resto ed è stato curato dal bravissimo Riccardo Gnerucci, che ha realizzato altresì i cori, insieme ad un giovane talento vocale, l’ammaliante Pamela Guzzi. La grafica è stata curata da DD Grafica (http://www.italymedia.it/ddgrafica) mentre il progetto fotografico è opera del celebre Domenico Salvati. Ora partirà un tour promozionale radiotelevisivo e un altro con spettacoli dal vivo nei migliori locali peninsulari; a curare il tutto sarà Italymedia Comunicazione al cui indirizzo http://www.italymedia.it/comunicazione ci si potrà rivolgere per informazioni sulla partecipazione di Loredana a trasmissioni e spettacoli dal vivo e per qualsivoglia altra esigenza. Il video del disco realizzato da Dario Domenici, sarà fruibile in parte, insieme ad un accenno della canzone, agli indirizzi http://www.italymedia.it/produzioni e sul sito ufficiale di Loredana Bontempi (http://www.loredanabontempi.com), dove sarà possibile anche acquistare il cd, oltre che naturalmente nei migliori negozi di dischi, dove sarà in vendita anche il video.

stratagemmo ha detto...

Gran bel blog, bel post...
Da me sentito particolarmente dato che ho vissuto 5 anni a firenze, poi torno a mantova e mi imbatto nel nulla cosmico che c'è da 'ste parti, e nei butei mantovani che mammamammalasciastarechepoitispiegoperchè . Cmq a Vr ci son stato un po' di volte, ma all'alter nn ci posso più tornare, ormai son vecio e nn mi drogo più, quindi?

Anonimo ha detto...

Ma dai paragonare il Bambu all'Alter Ego... ce ne vuole!

Io sono mantovana, e nonostante l'eterna lotta (ma perchè poi?) tra Mantova e Verona, non posso darti torto sul nulla che regna qui attorno.

Mi sento più normale, a vedere che allora non sono solo io che dopo mezz'ora mi rompo le palle.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie