19 agosto 2008

Festival della Letteratura di Mantova 2008

Festival della Letteratura di Mantova
3-7 settembre 2008
Mantova, varie location

Non siamo certo ai livelli da Mercatone Uno del Festival della Letteratura di Torino ma, da uno sguardo al programma completo, mi pare un'edizione tutto sommato meno interessante rispetto a Festival Letteratura 2007.

Eventi in evidenza
- confermato Daniel Pennac, ma i fan di vecchia data lascino perdere: niente Signor Malaussène, professione capro espiatorio (idea geniale più dell'intero cosmo tetro di quei racconti, ma come gli era venuta?), si tratta di una rappresentazione teatrale e della presentazione del nuovo libro, tutto a taglio "giovane" ovvero letteratura per ragazzi, il professore di liceo si avvicnia ulteriormente al mondo della scuola. (Per i polemici: è vero che anche quella di Malaussène venne venduta come letteratura per ragazzi, ma col cazzo che aveva prettamente quel taglio; almeno che i ragazzini francesi sono siano creature d'incredibile intelligenza e inaudita saggezza, cosa che mi permetto di escludere, con tutto il rispetto per i bambini eh).

- Sebastian Faulks è il nuovo autore di Bond, James Bond.
Come ce ne fosse, bisogno ce ne fosse.

- Sentenziosi consiglia: sabato sera, ore 21, teatro Sociale, 15 € ingresso, Toni Servillo legge la Lettera di Lord Chandos del grande decadentista viennese Hugo Von Hoffmanstahl. Ricordiamo che Lord Chandos - che nella finzione scrive questa lettera nel 1602 indirizzandola a Francis Bacon per fargli presente i propri attuali problemi di comunicazione e uso del linguaggio - fu una delle nostre letture preferite ai tempi dei caffè intorno al Prater di Vienna di fien de siecle (fine '900, ehm), prima di errare per la città a braccetto con il Sottotenente Gustl, quando ancora eravamo membri dello Jung Wien (poi sapete che è successo? Mah niente, un giorno Butel2 torna da Jena sbronzo come una iena e si fa la figa di Hugo: Uga) e non stavamo ancora cercando la szene.

1 commenti:

Pandorina ha detto...

sabato sera: ci sarò (grazie per l'avviso, stavo per organizzarmi due giorni in inculonia).