15 marzo 2007

London callin - Part 2 - London gigs

NME Awards + London music.

Da una profumata caffetteria Starbucks di Victoria St. Butel2, (ormai Guy2) sorseggiando una pastosa bordaglia aromatizzata al caffè che questi curiosi inglesi amano chiamare capucinou, vi racconterà di un evento ormai passato da troppo tempo perchè qui se ne parli ancora (meno di due settimane) ma la cui eco probabilmente deve ancora toccare i marciapiedi dell'amata piazza erbe eccezion fatta per la suocera dell'indie.
Mentre in Italia si consumava l'ennesima angusta edizione del festival di Sanremo (la 57esima se non erro) tra polemiche più o meno futili, canzoni più o meno merdose e un processo di innalzamento dell'età media dei partecipanti tendente ai sessanta (65 incluso presentatore), a Londra la scena dei gggiovani rock pop indie si dava appuntamento in occasione degli NME music awards.

Butel Volgo:" Madonn Butel2 che chicche inesorabili.. M-ma cosa sono questi nme awards? Parlaci illustraci rendici partecipi del tuo sapere!"
Butel2 (attorniato da una luce fluorescente mistificante):" Certo Butel Volgo non disperare ora ti illustrerò la via per la conoscenza. Siediti qui accanto a me e assapora la via del sapere." (Pacche-vecio pacche sponsor by sentenziosi).
Butel Volgo." Come? Come? Così?"
Butel2:" No quelle sono le mie ascelle"
Butel Volgo:" Così?"
Butel2:" Esattamente. Che il viaggio abbia inizio"
(NdButel2 Ragazzi non potendo dilettarmi in dialoghi assurdi con i miei abituali soci di ventura devo arrangiarmi un pò e fare tutto da solo ecco e questi sono i risultati che vuoi fà.)

In sostanza NME è l'acronimo di New Musical Express e, attualmente è la rivista di riferimento per la scena musicale indipendente londinese e inglese tutta. Volendo accostarla ad un cugino italiano potremmo paragonarlo al mensile Rumore.
La prima edizione degli awards fu indetta nel 1953, subito dopo la fondazione del celebre magazine musicale e si distingue per la sua attitudine indie scostandosi così dai brit awards decisamente più commerciali.

Le dinamiche della serata (1/3 Hammersmith Palais, London) sono quindi completamente diverse da quelle del carrozzone di Sanremo e più vicino a quello degli EMA tuttavia molto meno pop e più avanguardia. Anche se, i premi se li sono aggiuducati nomi ormai piu che noti (Muse, My chemical romance, Klaxons, Jamie t, Kasabian, Artic monkeys), bisogna dire che la qualità, soprattutto dello show è rimasta notevole.
Apertura dei Kasabian, per poi continuare attraverso le performance di Killers, Kaiser Chiefs, Primal scream e un originale duetto tra Beth Ditto e Jarvis Cocker. Niente male.


Bene, cos'è importante aggiungere? Ah si, che sciocco; glamour, glamour, glamour. Il pubblico degli NME, tutti addetti ai lavori nonchè band in lizza per i premi avevano un look decisamente Rock. Rock 'n roll baby, fucking rock 'n roll (all rights reserved Whomadewho feat Benny Benassi). Alcuni esempi:



The killers; notare la giacca del cantante, corta motorcycle style con rever neri lucidi. Lovely! (scusate i tecnicismi da cosmogirl.. è l'aria di londra)


Noel Fielding bizzarro e originalissimo personaggio della london commedy scene. Purtroppo questa foto taglia il dettaglio migliore la borsa old style business man

Primal Scream. Ok, niente di che. Notare il must 2007 però, ovvero il grande ritorno alla triade bianco-rosso-nero- nero- bianco- rosso.. tic e tac come un ritornello..

Dettagli in calce.
Cosa ci deve piacere di questi NME awards? (E diccelo butel2, e diccelo.. infatti, la figa).
Innanzitutto la musica. Sembrerà banale ma nella settimana in cui si sono tenuti gli NME awards era possibile ascoltare nei vari club della City Rapture, Kaiser chiefs, The Gossip, Killers e un altro paio di gruppetti niente male.
Glam: vd. Sopra. Ovvero come prendere spunto dal vero rock 'n roll style. Live.
Ultragossip:Esempio. Cosa succederebbe se al festival di Sanremo, chessò, Ambra Angiolini e il suo compagno Francesco Renga si appartassero, ri-chessò, dietro l'orchestra del maestro Peppe Vessicchio per farsi una trombatina in tutta naturalezza?
a)Attacchi della stampa per un'intero anno solare più scomunica papale.
b)Tranquilli in Italia non succederà MAI!

Invece, a Londra, metti una coppia a caso, ri-ri-chessò, Pitdoerty e KeitMoss, ad un certo punto della festa si sono appartati un attimino, così per necessità impellenti de scopà.
La coppia aveva cercato di entrare nelle toilette, ma le guardie hanno intimato loro di tornare al loro tavolo. Poi i due sono stati sorpresi in un vicolo buio dietro lo Hammersmith Palais, dove si svolgeva la serata, e a quel punto sono stati fatti salire su un'auto verso le 20 e 30 nonostante lei avesse vinto l'award come donna più sexy.. It happens..

Conclusioni
W Gli NME.

Note generali sulla scena musicale.
L'ultima volta che mi trovai sulle sponde del Tamigi (giugno '06) trovai la città in pieno fermento musicale. Non so bene per quale ragione. Sicchè feci alcune notevoli scoperte da vero cool hunter della musica. Quasi per caso mi ritrovai ad ascoltare i Love is all, e pochi giorni più tardi da Urban outfitters scoprivo questo album più altre compilation tutt'ora attualissime (vd. la musique des Paris dernier vol. 1).
Ad oggi, sarà anche grazie alla potentissima diffusione di myspace e bla bla, non mi sento così musicalmente impreparato nei confronti della City. Infatti ciò che attualmente impazza qui è un pò quello che già impazza in Europa e a vostra sorpresa anche in Italia. Ovvero The gossip, Klaxons e Css e soprattutto queste ultime sparate dalle casse di qualsiasi fashion bar o trendy shop.

E bravo fruttone..

Per ora è tutto ossequi.

5 commenti:

b ha detto...

Cavolo Butel2...
L'aria della City ti fa bene! (O è il coffee dello Starbucks? Mah...) Anche questo come il precedente post live from London è iper piacevole (e via con le iperboli!!!), scorrevole e, ovviamente, molto fashion, e molto glam!!

Bravo!

butel1 ha detto...

B: ovviamente Butel2 ha un ghostwriter, che pensavi?

Butel2: Sì è un buon post. Per il resto stai attento amico, stai molto attento, non mi piaciono neanche un po' tutte ste spompinate che sta ricevendo lei, dottò.
Sento aria di Notte dei Lunghi... Durelli.

Upstream ha detto...

Dovrebbero suonare gli arcade fire da qualche parte lì in zona.

check da fucking gigs schedule.

Butel 2 ha detto...

@B: Denchiu dottò ma in verità è proprio come dice il boun vecchio Butel1, ho fatto i schei e mi sono fatto il ghostwriter (evvai di gergo aziendalista) in leasing.
Comunque il mio ghostwriter è filippo facci chiaramente.
Quello ormai scrive per cani e porci.
@Butel1:So che in mia assenza sono state prese decisioni rivoluzionarie portate avanti dal comitato centrale dell' Iskra.
State attenti, come Lenin, tornerò travestito da pinguino e riprenderò il potere.
@Up: Si tre date ma sono già esaurite mi sa. Forse solo butel2 Internesciunal version può fare qualcosa.

Butel1 ha detto...

"Butel2 Internesciunal version"
Spero solo di scamparla!