05 giugno 2007

Concerti dei Nomadi

Concerto dei Nomadi

-Scoop!-

concerti dei nomadi

Interrompo le concertazioni che stanno animando l'editing di Verona is Burning per riportare in esclusiva un vero scoop by Butei's (la nota agenzia dei V.I.B. Very Important Butei) feat. Sentenziosi.

Pare che il celebre gruppo i Nomadi, in concerto a Verona il primo giugno, siano da alcuni giorni prigionieri del comune di Grezzana.
Dietro la loro permanenza forzata il sindaco Flavio Tosi che, appena saputo che i Nomadi erano giunti a Verona avrebbe fatto di tutto per confinarli il più lontano possibile dalla nostra bella città.

Sembrerebbe, addirittura, che all' urlo di:" Nessun nomade a Verona!" stia personalmente ostacolando l'ingresso dei Nomadi nel Comune di Verona con un "cordone sanitario" di fiat ducato avanzati dalla recente campagna elettorale.

A nulla sono serviti i tentativi di Danilo Sacco e compagni di spiegare che si tratta di un equivoco, che loro non sono altro che un gruppo di musicisti che si sposta su un pullman di città in città per suonare, quelli di Vagabondo per intendersi.
Il neo sindaco Flavio Tosi, senite queste parole avrebbe escalmato: " Ed è proprio questo tipo di persone che vogliamo ostacolare, nomadi, senza fissa dimora, perdigiorno che non pagano le tasse!Ve li do io i vagabondi!"

Le trattative sono ancora in corso, intanto stasera, su ballarò vedremo le immagini di Flavio, il palladino della legalità nel campo nomadi di Boscomantico. Ce la farà il nostro eroe a combattere la minaccia venuta dall'est?

19 commenti:

frugulla ha detto...

Mio dio che silenzio
Hai osato ironizzare su Tosi il santo, il paladino o butel2...
Ci sarebbe da ridere agro sull'articoletto gradevole se un giornale provincialotto, come l'arena di verona, non avesse pubblicato oggi alcune delle piu recenti tosate
Di seguito ne incollerò qualcuna
Come disse qualcuno, forse il vecchio Duch che saluto, dio salvi il copiaincolla!

In quanto a me diserto sentenziosi da un pò, prima ferie e poi segregazione con cilicio penitenziale in preghiera continua, auspicando che Tosi tomboli e caramboli con Meocci e ricorra alla sanità pubblica veneta, da lui disastrata, rimanendo immobili a letto 5 anni

frugulla ha detto...

et voilà il nostro castigatore

Non si sono visti i nomadi che volevano incontrare il sindaco. E lui: «Non li ricevo, deciderò col Don Calabria i tempi»
Campo rom, pochi mesi e poi si chiude
Flavio Tosi: «Il secondo obiettivo è sgomberare La Chimica dalle ex scuole»



Ad attenderli ieri mattina, davanti alla scalinata di Palazzo Barbieri c’erano tre pattuglie della polizia, dei carabinieri e della polizia municipale, ma i rom del campo di Boscomantico, dove vivono in 150, non si sono visti. Domenica avevano promesso che sarebbero andati in municipio a chiedere un colloquio con il nuovo sindaco Flavio Tosi che ha annunciato lo smantellamento della struttura. «Non ce ne andremo», avevano detto, «finché non avremo garanzie sul nostro futuro».
Parole dettate dalla rabbia e dalla preoccupazione, ma, evidentemente, nella notte c’è stato un ripensamento e così hanno rinunciato all’azione clamorosa.
Il sindaco Tosi, rimasto nel suo ufficio per tutta la mattinata, ha però fatto sapere di non avere alcuna intenzione di riceverli. E ribadisce la decisione di porre fine all’esperienza di Boscomantico, nei tempi e nei modi da concordare.
«L’esperimento è fallito. Una vera integrazione», esclama Tosi, «significa trovare un lavoro, una casa, vivere secondo le regole della civile convivenza. Inoltre non si deve dimenticare che si sono verificati episodi gravi, noti e non noti, tanto che la stessa Procura di Verona ha definito il campo nomadi di Boscomantico una "fucina di criminalità". Quindi, torno a ripetere, l’esperimento è stato fallimentare e va cessato. Sono sicuro che nessuno in città ne sentirà la mancanza».
I 70 bambini che vanno a scuola, forse... Che fine faranno?
«Esiste un modo normale di vivere, con una casa, un lavoro, e in questo contesto i bambini vanno regolarmente a scuola. È questa la vera integrazione. Inoltre un campo nomadi, a forte Azzano, c’è già e con loro non c’è nessun problema. Una realtà come quella di Boscomantico, invece, non porta a nessuna integrazione».
Accetterà di incontrare i rom?
«Incontreremo i responsabili del Don Calabria, con loro studieremo le modalità operative per porre fine al progetto. Di incontrare gli ospiti del campo invece non ho alcuna intenzione. Non è logico, visto che la decisione l’abbiamo presa».
L’europarlamentare Donata Gottardi, che denuncia un’emergenza razzismo, ha annunciato che della questione interessarà il Parlamento europeo.
«La Gottardi può fare quello che vuole nella sua veste di europarlamentare...».
A quando lo sgombero del campo?
«A Boscomantico ci sono strutture allestite e pagate dal Comune di Verona. Vogliamo arrivare a una cessazione di questa fase del progetto attraverso atti amministrativi. Tra l’altro mi risulta che il 30 giugno scade la convenzione con l’istituto Don Calabria».
L’ex assessore Stefania Sartori ha fatto sapere che l’amministrazione comunale di Milano, anch’essa di centrodestra, ha guardato con interesse all’esperienza veronese.
«Non mi risulta un loro interessamento, ma mi sono appena insediato in municipio e non ho ancora letto tutte le carte. Ad ogni modo ognuno a casa sua può fare quello che vuole. Anche fosse vero, ciò non sposterebbe di un millimetro la nostra posizione. La decisione è stata presa e lo smantellamento del campo di Boscomantico è un punto qualificante del programma amministrativo della coalizione».
Nel vostro programma c’è anche lo sgombero del centro sociale La Chimica. Quando sarà portato a termine?
«Fino a domenica sarò a Londra, con mia moglie, per qualche giorno di riposo. Poi affronterò anche questo problema. Noi vogliamo assolutamente rientrare in possesso dell’edificio occupato, che è di proprietà comunale. Alla prima riunione, in Prefettura, del comitato per l’ordine e la sicurezza chiederò lo sgombero dell’ex scuola di piazza Zagata. Dell’operazione dovranno occuparsi le forze dell’ordine, polizia e carabinieri. La polizia municipale fornirà il proprio supporto».
Delle ex scuole Perini che cosa farete una volta che non ci sarà più il centro sociale autogestito?
«Sarà demolito per realizzare un centro di aggregazione per anziani e giovani a servizio del quartiere. Questa soluzione peraltro era stata prevista dall’amministrazione Zanotto. C’è già un progetto a tale riguardo

frugulla ha detto...

Laciatemi aggiungere e sicuramente Miglioranzi apprezzerà, dopo quelle infami scritte quinzanesi JUDEN RAUS:

SIGH HAIL MEIN FUHRER!

frugulla ha detto...

Ahi me lasso, mi sovviene che apprezzerà anche il furher di b. venezia, date le simpatie giovanili!

butel2 ha detto...

dichiarazioni forse più comiche dell'originale.
Ehi ragazzi nessun tabù a ironizzare su Tosi; del resto l'abbiamo fatto anche su Zanotto e la sua notte bianca dei poveri e lo faremo sempre, con tutti.
Si siamo dei frustrati come già qualcuno ci additò.

Anonimo ha detto...

Non voglio certo santificare Tosi, ma il senso del copia incolla qual'è? Non mi sembra che le sue affermazioni siano così scandalose. Mi sono perso qualcosa?

Butel2 ha detto...

Il vero scandalo è la religione.
by Kirk
E che cazz ne so io mi scandalizzo quasi con nulla amico ano.

Butel1 ha detto...

Sì Soren, la religione, la fede è qualcosa di scandaloso, ogni giorno ci scandalizziamo perchè Dio s'è fatto uomo, o l'uomo s'è fatto Dio.
O io mi sono fatto una bella figa. Altrettanto scandaloso ma ci sta.

Butel1 ha detto...

Veramente "Dio salvi il copia-incolla" l'ho sempre detto io. O qualche altro Cristo.

Abramo '84 ha detto...

Ggggiovani!!! So che non centra uno stramaledetto cazzo con questo vostro post ma non trovando altri modi per informarvi...:

RUTTOSOUND 2007
La gara nazionale dei ruttatori.
19 giugno alla supersagra chiamata "Hard Rock Beer" di Reggiolo.
L'anno scorso era un casino, 25000 persone...

sito: www.ruttsound.com
sito: www.reggiolo.org

Avvertite tutti!!

Ciao vecci siete forti!
Abramo

Butel1 ha detto...

Buona cosa Abramo, segnalazione apprezzatissime. In effetti qui si parla di cosa ragguardevoli, livelli d'eccellenza per questo RuttoFestival.
Se sai quando si tiene la gara delle scorregge o score o curregge, sai dove scriverlo!

Richie ha detto...

non stimo il nomadi sound e quindi sarei molto propenso a spingere su per il retto del nuovo sindaco tutta la strumentazione da stage, mixer multitraccia (per il largo) compreso.

Alfie ha detto...

Una bella recensione di qualche mostra d'arte no, eh?!..

butel2 ha detto...

Certo certo recensioni d'arte o chessò de cinema oppure anche de musica perchenno...

Butel1 ha detto...

Richie: sul tuo soggetto Tarantino si potrebbe sbizzarrire.

Alfie: che cos'è l'arte?

Butel2: e la musica e la musica?

Alfie ha detto...

Arte = Fabrizio Corona in mutande!

Butel1 ha detto...

Un mito in casa Sentenziosi fino all'altro giorno. No, non per le mutande (deve pure tirare su un pò di soldi ora che è un mortaccione), per le frasi da mafioco e/o magnaccia: "Dovete credere nella Corona's e nei principi della Corona's, le regole della Corona's ecc."
Blah, era uno dritto fino alla scarcerazione. Oddio, intanto si tromba subito di nuovo la Moric, che un giorno lo lascia e due lo tromba. La coppia dell'anno, in effetti.

alebino ha detto...

guai a chi tocca il LEON flavio... state attenti che quello non scherza :-)

AIUTOOOOOOOOOOO!

Butel2 ha detto...

Infatti manderemo anche noi quanto prima un encomio in terzine A-B-A a veronablog per accattivarci la sua benevolenza..