14 dicembre 2006

Berfi's Verona - Sentenziosi on demand

Sentenziosi ogni tanto funge da ripetitore delle eco della città. Annusa, riceve, capta i segnali delle tendenze di questa città assolutamente autoreferenziale.
Questa volta riceviamo un'abile scritto della crew delle butele circa una possibilissima serata tipo in una celebre discoteca di Verona, il berfis risto club.
A voi la parola.

Riguardo la cronaca che stiamo per proporvi sottolineiamo che il riferimento a fatti e persone realmente esistenti è puramente…casuale!!

L’argomento che tratteremo oggi ha a che fare con una location molto nota ai veronesi del saturday night…il mitico ed inimitabile Berfi’s!
La popolarità di questo luogo è evidente, for example, dall’afflusso di decine e decine di gggiovani (e non solo...purtroppo!!) che decidono di spostarsi dai loro villaggi (vedi zone lago e bassa) pur di prendere parte ai mitici eventi che ogni fine settimana animano questa sorta di “paradiso terrestre del divertimento”.YEAH…
Così, spinte dalla curiosità e dalla nostalgia dei tempi passati (sottolineiamo che la troupe non è affatto vecchia ma, purtroppo, la sua precedente esperienza in questo luogo di puro sollazzo è riconducibile ad almeno un paio d’anni addietro), abbiamo deciso di intrufolarvici nuovamente per capire da vicino quali sono le tendenze attuali di questo posto, ovvero se la fama del Berfi’s è rimasta sempre quella.
Dunque, l’adrenalina delle nostre fanciulle inizia a farsi sentire già prima di entrare, sottoforma di giramento convulsivo delle siffatte ciufole, ovvero incazzatura vera e propria.
L’accoglienza infatti lascia alquanto a desiderare. Arrivate sul campo rigorosamente prima di mezzanotte (per poter usufruire dell’ingresso gratuito riservato alle donzelle), un noto PR, del quale per motivi di privacy non sveleremo l’identità…noooooo…: barba piuttosto incolta, perennemente in Frinzi (forse sua seconda casa), sciarpa sempre intorno al collo anche con 80° al sole, capelli diradati sebbene di giovane età, sta sempre a pavoneggiarsi nonostante non possieda i numeri per farlo…, blocca la nostra entrata abbaiando: “ Ragazze…ma non vedete quell’orologio?!? E’ già mezzanotte da 3 minuti, dovete fare la coda alla fila Liste e pagare normalmente”. Al che, la nostra portavoce controbatte: “E’ stata la tua amica pr (una nostra conoscente che per comodità chiameremo Y), a dirci di venire qui comunque! E tra l’altro il nostro orologio segna mezzanotte meno 5!” Il pavone, non appena percepito il nome di Y, fa una faccia tra lo schifato, lo strafottente e l’incazzoso come a dire: “Y chi???…Chi si crede di essere quella…spacciarsi per mia amica poi…è solo un’infima dipendente..la sistemo io dopo…” e ringhia: “Ragazze non so che farci, io mi baso sul mio orologio”. [“Stì cazzi brutto stronzo” è il pensiero comune di tutte noi reporterssssss].
Nonostante l’alto grado di ira in corpo, decidiamo comunque di portare a termine la nostra missione, accostandola perfidamente ad un nuovo compito ancor più soddisfacente: LO SPUTTANAMENTO!!!
Ci avviamo così verso la fila liste con un beffardo sorriso, dovuto alla divertente immagine che ci passava per la testa del simpatico pr durante la notte di capodanno già intento a fare trenini mentre tutti attendono ancora 5 minuti alla mezzanotte.
Mentre la troupe sta attendendo in fila, una delle nostre girls nota una presenza alquanto “familiare” (nel vero senso della parola): riconosce infatti il proprio padre in ordinaria divisa da soccorritore che sta assistendo un malcapitato buttafuori preso a botte… (n.d.r: per fortuna l’incontro-incrocio dura pochi istanti, altrimenti la povera reporter avrebbe iniziato a scavare una buca dove sotterrarsi).
Appena entrate in discoteca comunque, ritroviamo Y, che, venuta a conoscenza del nostro piccolo intoppo iniziale, ci informa che il casanova in questione (nel senso di mago!) ha giocato lo sporco tiro anche ad altri poveri sventurati e non solo, le ha pure svelato il “trucco”: è bastato spostare avanti di 5 minuti l’orologio e…. Abracadabra… (mai termine più azzeccato poteva esserci di questo!) ecco giungere più $ possibili nelle tasche degli addetti ai lavori del mitico club di Berfi’s, il quale, sempre a detta sua, non registrava molte entrate ultimamente.
Sbollita a poco a poco la rabbia, iniziamo ad adattarci all’effervescenza generale. E’ d’obbligo un primo giretto panoramico per vedere, innanzitutto, se ci sono delle nostre vecchie e indesiderate conoscenze e al limite evitarle, per svolgere il nostro lavoro al meglio.
Bene: non avvistiamo nessuno di compromettente…
La musica intanto inizia a farsi sentire…il volume è ormai alle stelle…i gggiovani (Età media quella sera: piuttosto bassa, proprio “tera-tera”!!; nostra reazione: wow, che cul!Siamo sempre fortunate…no comment!) corrono in pista mentre noi, titubanti, decidiamo di aspettare un po’ (decisione presa in seguito alla visione di una moltitudine di sardine appiccicate che ricoprivano la pista). Ma, poco dopo, sentiamo il magico richiamo della musica...”sexy back” è pur sempre sexy back!!
Così, ci uniamo alle sardine e ci scateniamo! Ed ecco che il trinomio caldo-sudore-secchezza delle fauci inizia a farsi sentire...sembra di stare in una sauna. Cavoli, al posto dei cocktail noi proporremmo di servire chessò, degli integratori di sali minerali, o simili!
Ma, con grande spirito e forza d’animo, si continua a “saunare” perché, infondo, siamo gggggiovani! Che importa!!!!!
Dopo un’oretta si corre al “pit stop alcool”. Ed è lì che percepiamo che l’età media si è alzata:15+40=55/2=Circa 27!! Si, l’età media era 27! Ma di ventisettenni nemmeno l’ombra…ad alzare il tasso infimo d’età infatti sono… TADAAAAN…uno scanzonato gruppo di maturissimi 40 barra 50enni con cotanto di tavolo vicino alla console così ci uniamo alle sardine e inizaimo o della musica...a, la gente corre in pista e noi, inizialmente titubanti per la moltit. Essendo “ggiovani dentro” iniziano ad animarsi con fare provocatorio, sulle note di “Don’t cha”, con tanto di “shake your bom bom” alla Ricky Martin ed inviti espliciti verso noi povere butele…
Piuttosto spaventate/schifate, decidiamo che è meglio cambiare postazione e ci dirigiamo verso il bancone con i nostri super alcolici, per cercare di dimenticare la precedente visione! Ma la fauna è molto varia e, purtroppo, ci imbattiamo in una specie che non si estinguerà mai: lo “Scorregibus” (tantum chissenefregam non mi sentibus nessunum c’è la musica a pallam), che si dimena a “tempo” di musica per fare il pavone in mezzo alle galline…Pirla! Forse non si sente il suono, ma a livello olfattivo ci hai decisamente stese! Grazie, sarai sempre nei nostri pensieri!
E’ arrivato il momento dell’ultimo ballo on the dancefloor: ci tuffiamo in pista e, dopo neanche due/tre pezzi di musica house, decidiamo che ne abbiamo avute abbastanza per quella sera (con tutto il rispetto per i seguaci di questo genere…ma dopo un po’ l’è sempre la stessa solfa!) e a mo’ di partita di rugby (con tanto di sgomitate) riusciamo ad uscire, più o meno indenni, dalla folla in delirio e ci accingiamo verso l’uscita.
Recuperati i nostri averi……via verso la libertà!!

Conclusione: fuggire dalla piazza è impossibile...bene o male te la trovi sempre dietro!
Le butele

25 commenti:

butel1 ha detto...

Butele: mh, questo fantomatico PR penso di aver capito chi sia. Ma non conosco di persona, quindi magari mi sbaglio proprio. Comunque sia, al di la degli attacchi più o meno personali, spostare l'orologio in avanti di cinque minuti è sintomo di una politica da veri pezzenti.

Butel2: stai pensando al PR a cui sto pensando io?

PR a cui sto pensando io: su dai, se ti sentissi chiamato in causa non prendertela. Per quanto ne so io sei in gamba. Ad ogni modo, un caro saluto.
Le pacche, come sempre, sono offerte da Sentenziosi (lista omaggio vecchio).

Butel 2 ha detto...

si si ho capito mi sa dev'essere quello a cui stai pensando tu. (stai pensando a Luca Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare vero?No perchè io pensavo quello ecco).
Comunque si le pacche is sponsor by sentenziosi.

Upstream ha detto...

Potreste postarlo dove sapete voi.

Così per alterare il fiabesco clima da fellatio reciproca che vi si respira.

Nella race to the bottom comunque sono in ballotttaggio lo sketch dell'orologio e il tavolo dei papponi.

Anche se quest'ultimo sta diventando ordinaria amministrazione.

butela1 ha detto...

Insomma,mai dare dei vili ai butei!
Siamo mooolto contente della pubblicazione del post, che tra l'altro sul nostro blog ha riscosso un certo successo!
Cmq, un po' di lecchinaggio è consentito..ma no massa!
Ed è il via al sondaggio:chi sarà mai il PR misteriso (che porta avanti una politica da vero pezzente, ma è comunque una persona davvero in gamba??)
Ci aggiorniamo...

Dory ha detto...

Butela: Ah ah ah ... "Ci aggiorniamo" lascialo per le nostre mitiche riunioni telefoniche!
Comunque ringrazio anch'io i buteloti per la pubblicazione...

master Chef ha detto...

Si si, bravo Upstream 4 giorni che sei in Italia e sei gia' dietro a spargere zizzania...

comunque il simpatico PR deve aver elaborato le sue abili e astute strategie dopo lunghi anni di studi strategici. La filosofia che ci sta sotto mi ricorda abbastanza la politica seguita dai vigili trentini nella gestione dei parchimetri...

Butel 2 ha detto...

masterchef lascia stare upstream.. ormai è uno di noi..

toddolo ha detto...

questo post è decisamente troppo lungo.
e forse anche un po' autoreferenziale.

Butel 2 ha detto...

Toddolo??E tu da dove cazzo vieni fuori?

Dory ha detto...

Si accettano spiegazioni Toddolo...

butel 1 ha detto...

Toddolo: smentisco, non è "forse un pò autoreferenziale". Discuto, chiarendo:
-questo post è autoreferenziale
-questo blog è autoreferenziale
-Butel2 è autoreferenziale
-Butel1 è autoreferenziale

UpStream: beh io ci stavo pensando, ma è farina del sacco delle girls, non ci possiamo arrogare meriti. Girls, alle quali consiglio a questo punto di fare il salto e pubblicarlo "dove sappiamo noi" (cioè sul forum veronese dalla spompinata gratuita, non è così?).

Butel2: Sì sì proprio quello a cui stavo pensando io. Stavo infatti pensando a "Comune denuclearizzato in provincia di Varese". Citazionista.

butela1 ha detto...

Ahahahah!butel2 ti adoro!!!

Upstream ha detto...

@Mchef: ahaha lo sketch dei parchimetri tirolesi mi ha rievocato momenti di grande amarcord trentino. Magari anche butel3 ne sa qualcosa.

@autrici: seguite l'amabile consiglio del vostro editore.

upstream aka zizzaniaman

butela1 ha detto...

Ma Toddolo è uno dei sette nani??
Comunque pensavamo che comunicarvi il fatto di avere un blog tutto nostro suscitasse un pochino di curiosità....

butel 2 ha detto...

Infatti abbiamo fatto delle ricerche sui motori. Siete mal indicizzate (dico bene butel1?).
Quindi ci arrendiamo. Fuori il nome del blog.

butel1 ha detto...

butel2: infatti infatti, dev'essere così. (ps. ma j'che cazz ne so?). (pps. è pronto ciò che io e lei sappiamo, dottò?)

Dory ha detto...

Anch'io voglio sapere dottò!
Comunque stiamo giusto aspettando l'autorizzazione del nostro "avvocato" per darvi l'indirizzo del blog...
Prossimamente saprete e vedrete...
Aloa

toddolo ha detto...

bhè, insomma era un giudizio spassionato.
vi seguo da molto e l'ultimo post mi è sembrato un po' sotto tono.
poco sentenzioso, se vogliamo.
so che potete fare di meglio.

per onor di cronaca, toddolo è da intendersi come l'ottavo nano.
varese non c'entra.

ciao dall'aula mac.

butel 2 ha detto...

allora tutti insieme. " ciao toddolo!" stile alcolisti anonimi.

L'ultimo post non è nostro sentenziosi l'ha solo pubblicato. E' delle girls.

Ehi girls toddolo pensa che siate poco sentenziose..

(così mi tolgo ogni responsabilita. Dio quanto stressato.. dio quanto ho bisogno di una vacanzaaa).

butel1 ha detto...

Toddolo è uno di noi, TODDOLO-UNO-DI-NOI.

Ciò detto, mi aggiungo all'accorato appello di Butel2: miodddio quanto ho bisogno di una vacanzaaa

Dory ha detto...

"Ciaooooo toddolo"!
(andavo bene come alcolista mica tanto anonima?)
Il post è stato scritto con le nostre manine, i butei sto giro non centrano...
Cercheremo, comunque, di fare del nostro meglio per raggiungere l'alto tasso di sentenziosità che hanno già i butei...

toddolo ha detto...

grazie del benvenuto.
ci credo butele.
credo in questo blog.

butel1 ha detto...

Ah sì beh questo è il momento in cui dovrei ricordare a tutti (ma l'ho mai fatto? Forse una volta al buon Fezzi) che ogni commento potrebbe venir utilizzato quale parte integranti di prossimi stickers banners.
Es.
Dicono di noi
"Io credo in questo blog" Toddolo
"Questo è un bel blog" Fezzi
"Meno Lonely Planet più Aldo Nove" UpStream
"Mi fate tossire dal ridere" Marco (milanese)
"Butel1 fammi tua" Heidi Klum

Anonimo ha detto...

guarda della cosa del far pagare ne so + che qualcosa..tutte le volte e sottolineo TUTTE (e grazie a dio sn state rare) che ci sn andata mi hanno fatto pagare.. -,- x poi beccarmi solo schifosi..patience ci si fa l'abitudine^^....SaBrU**

Butel1 ha detto...

Per diana ragazza, rischi di portare in auge una vecchia quistione.

Da qualche parte nel menù di sinistra troverai una recensione di una serata alla quale abbiamo preso parte. Non fa che confermare, a grandi linee, i tuoi toni di entusiastica delusione.

Un saluto.