27 aprile 2007

Urban Verona

Urban a Verona. O Vrban, fate vobis.

Sottotitolo: UrbanZoo, rianimal'arte.

Da qualche giorno è finalmente online il programma del festival Urban a Verona, la manifestazione parallela alla notte bianca, ricca di: arte, eventi, manifestazioni, stronsade (notare il climax crescente).
La manifestazione si snoderà in più centri e situazioni(1) il clou della tega(2) é

1) L'autobus per gli sballati wow! Ovvero un autobus che percorre tutto il centro storico effettuando 8 fermate 8 per caricare ordate di new ravers e italian niggaz con i loro nigga box
e gggiovani veronesi pronti ad effettuare del binge drinking convulsivo.

2) Area ex zoo. Concerti, musica, danza moderna e primitiva, danza selvaggia e poi ancora videotapes(3) e dj sets.

All' interno di questo orgasmo dell'esaltazione giovanile Butel2 di questa tre giorni, in cui i giovani si autocelebarno raccomanda:

a) Il dj set di dj sciso tra le 23 e le 24 di lunedì 30 sull'autobus
b) L'area pop fusioni, sempre lunedì a partire dalle 21.30 ex zoo. Suoneranno unorsominore, wah companion e canadians (ancora?eh si che vuoi fare questo passa il convento).

Domande per i miei soliti 4 lettori; è meglio uno Urban così così, una notte bianca del cazz, oppure il solito nulla piazza e spritz a go go?(NdButel2: turati il naso e vota Urban a Verona, poi si vedrà)

A proposito di Notte bianca (ebbene sì non posso fare a meno di parlare della one night più attesa dell'anno - leggi qui recensioni e opinioni!) da un recente sondaggio senza percentuali (una nuova tecnica sperimentale by Gianni Pilo) emerge che nei confronti della notte bianca ci sono almeno cinque fasce di interlocutori:

1) Gli oltranzisti: ovvero quelli che la notte bianca era una vita che la aspettavano e sicchè a Verona le loro esigenze rimanevano inesaudite si erano trasferiti a Milano (dove la fanno due volte all'anno) pro tempore.

2) I nichilisti: quelli per cui la notte bianca non esiste. O per meglio dire esiste sempre. Sono quelli che vivono 365 giorni all'anno in piazza delle erbe con il loro spritz in mano (noi in pratica) con il fegato in perenne iperattività e che comunque rincasano alle 5 (tenendo conto che i bar chiudono alle 2). Per costoro la notte bianca a verona significherà semplicemente qualche minuto in più di coda all'osteria verona o all'Anselmi.

3) Gli indecisi: Che faccio vado?No no resto, ma dai magari una birretta me la bevo, no no poi magari la bevo e faccio una congestione. Allora non vado. Però se vado magari mi diverto,però faccio tardi e domani bè domani al lavoro.. (il primo maggio??) Ah bè però se passi tu allora vengo.. ah ma passi tu con la mia macchina.. allora non vengo più.. Offri tu? Vengo.(4)

4) Il concertista nonchè radunolover: colui il quale a domanda:" Hai visto il programma per il 30 aprile, per la notte bianca a verona?" Risponde con naturalezza dicendo: "Ma ai spostà el concerton del primo maggio?(Trad. Hanno spostato il concertone del primo maggio?). Per lui la notte bianca non esiste, da nessuna parte del mondo, per lui sono solo due gli eventi che mertiano di esistere sul globo terracqueo: el concerton de Vasco all' aineghengemminfestival e, appunto, el concerton del primo maggio, purchè sia un concerton insomma.

5) Il bastiancontrarioultracomunistarvoluzionarproletariodidestra: (quelli che, per intenderci se il centrosinistra è al governo e rifondazione comunque è all'opposizione loro sono nella corrente in opposizione all'opposizione. Insomma quelli che indossano la maglietta Turigliatto me te farei).
Questi ultimi, in eterna antitesi a ciò che viene proposto faranno la notte nera perchè la notte bianca è comunque filocattolica dei sindacati bianchi, chiusi in una stanza buia metteranno su un cd con una sola canzone di Guccini, probabilmente Auschwitz, in modalità repeat fino allo svenimento.

Note

1-Situazione: termine indotto dall'italiano allo slang giovanilistico veronese che determina una molteplicità di casi. Ad es Ieri sera comple al Bar, abbiamo creato una situazione...
Ma anche:Luca non sta più con Angela..ha una situazione terribile..

2-Tega: tega= storia,una bella tega= circostanza positiva; una tega assurda: superlativo assoluto, ma anche utilizzato per definire un'ubriacatura stratosferica che assume le dimensioni di.

3-Per una maggiore comprensione dello sketch si veda il film ecce bombo, per altro recentemente rimasterizzato.

4-Per una maggiore comprensione dello sketch si veda la nota 3. Per altro recentemente rimasterizzata.

39 commenti:

Butel1 ha detto...

Qualcosa non mi torna, tre eventi nell'arco dello stesso weekend e/o ponte: Urban a Verona, Notte Bianca a Verona, Schermi d'Amore a Verona.
Ma insomma: gli spot elettorali durante la campagna non è meglio pomparli tutto il mese? Porco cazzo.

Il weekend prossimo ci sgozzeremo per la totale mancanza di qualsivoglia cosa. Come sempre, in sostanza.

frugulla ha detto...

Dissi la stessa cosa, più qualcosa in più, nel precedente post sulla notte bianca
Vorrei un commento dal possente butel1
Io per la cronaca avendo una notte festiva il 30 farò una cosa che agogno da tempo: dormirò, la mattina mi sveglierò presto e andrò a camminare sul carega

Butel Saval ha detto...

Notte bianca...vecio pacca vecio,mi è giunta voce dai giri che in un bar del centro 3 consumazioni, (o cottel,come dice un mio amico un pò disle) quattro euro!
Sogno o son desktop?

orsacchiotto.stupidotto ha detto...

ahahah mi fate sempre stramazzare dal ridere!

io ci andro' a questa notte bianca (a fine lavoro) solo che mi aspetto una notte bianca "a la verona" cioe' na merda.

spero di sbagliarmi

mao

vixo ha detto...

non saprei... lunedì c'è voyager...

BUtel2 ha detto...

grande vixo! rispetto per voyager..
Hanno scoperto il segreto houdini?Mi sono perso un pò di puntate..

nico ha detto...

vixo + butel2: stramazzo dal ridere!

Chiaramente il 30 mi vedrò voyager e l'1 andrò al concerto del primo maggio con gli amici radunolovers del punto 4.

Richie ha detto...

Gran bella tega questo vrban però...
Porco cazzo! Ho fatto una coda di mezz'ora secca per prendere le birre per la cricca. Tra l'altro birra FORST, forse la peggior birra in Europa.

Davanti a me, in fila, c'era butel*, l'ho riconosciuto.

Butel1 ha detto...

Richie: butel? Io sono passato verso le 23 ma già non bevo birra, quindi mai farei fila per la Forst.

MIODDDDIO la Forst: la producono ancora??? L'UE deve intervenire!

Ad ogni modo c'era qualche "scagnozzo".

vixo ha detto...

hey non scherziamo, lunedì l'argomento è "profezie" ed io non riesco a non pensare al 22 dicembre 2012.

Richie ha detto...

Butel1: chiedi a butelF quanto ha aspettato, pure lui, per quella fottuta birra....
E comunque ci siamo incrociati anche con te, sulla collinetta, dove i bimbetti avevano appena finito l'esibizione di breakd.

Arnold Layne ha detto...

Scusa non ho capito di che "stronzata" parli sul mio blog

Butel1 ha detto...

Arnold Layne: immagino la cosa da te postata.

Anonimo ha detto...

Ciao BUTEI ( tutti insieme...)
Notte bianca...Da quasi due anni passo tutte le notti IN BIANCO.. al piano sopra al mio vive MR. CIAVO TUTE!! te capirè! ogni notte faccio sesso a orecchio..una sera c'è l'urlatrice, poi la straniera (adesso semo in periodo de tedesche!), poi l'asmatica, la frustatrice, la Tacchi a spillo anche a letto,...e avanti... notte in bianco in più, notte in bianco in meno, vado a vedere di che si tratta... (stanotte NIENTE sesso!)..

Grande BLOG il VS.
P.s. vi consiglio di fare un salto sul blog "Lussureggiando con il c...uore", su www.DADA.net, lo scrive una Ns. concittadina ( e questa è di città), roba forte....carino...CIAOOOOOOOO!!!BY BUTELA DE PROVINCIA!!!

Anonimo ha detto...

Bella regà, io ve conosco e confermo vs presenza in loco ed orario detto da Richie nella notte tra sabato e domenica. Da segnalare i vostri sguardi tesi all'orizzonte, in attesa di qualcosa su cui sentenziare. Segnale del cattivo gusto che avanza, Butel 1 o 2 (cmq quello con gli occhiali) aveva le mani in tasca.


:PPPP

Loris

ps.1

Ma daaaai butei, i canedians oggetivamente spaccano. è bello ke vengano da Vr. Ne tengono alto il nome.

ps. 2

Ultimanete usate troppi termini in inglese, non vi capisco più.

arriciao

Butel1 ha detto...

Butela de la provincia: ho effettivamente dato un'occhiata alla lussureggiomane.
Ma la da facile? Sarei interessato. Chiamare h. serali.

Loris: hey, uats ghed ap, man? Sei un linguista, per la miseria ;-)
Ad ogni modo mica ti vidi, dove ti nascondesti, marrano?

butel2 ha detto...

Butei presenti, Urban fa cagare la solita manifestazione provinciale
con nomi ma soprattutto sonorità del cazzo.
Per chi c'è ci vediamo stasera

Anonimo ha detto...

hey, b-boys... (butèl-boys)

don't believe the hype.

Loris

Anonimo ha detto...

Ciao B2!!!
Non credo la dia tanto facilmente...anzi...cmq, mi piace leggerla...è "particolarmente accattivante"...

Ciao Butela de la provincia (Villafranca)

Anonimo ha detto...

Bhè io direi che Vrban ha spaccato e di brutto, oltre a vedere il pubblico che ha risposto in massa, era ben strutturato con ottime iniziative.

Le danze erano fighissime, lo speaker corner geniale, il salotto cinema-teatro suggestivo, l'area concereti ben posizionata .

Il baltacchino birre e cibaria lasciamo perdere ormai se ne sono dette di tutti i colori.

Per le band mi è semrato un buon cast e ben diviso per tematiche modesto ma ben fornito.

La sera dell'elettronica poi nell'area dj era un follia entrare, sembrava un inferno, affascinante.


Applaudo a queste iniziative.

Butel1 ha detto...

Butela de la Provincia: bene, appena la conosci e scopri come sta messa (fidanzata, non fidanzata, la da, non la da) magari fammi un fischio. Per la serie "come to papa", risponderò affettuosamente.

Anonimo: siamo felici per il tuo accorato entusiasmo.
Anche se, sarò sincero, non condivido granchè. Anzi, forse condivido... nulla?
I pro dello Urban sono altri, quali ad esempio il disco bus, il ri-uso di uno spazio originale, e altri, eppure non stanno dietro ai diversi contro: in primis si ha l'impressione di un'organizzazione davvero affrettata che si stringe attorno alle solite band locali che non si possono più sentire.

Ne parleremo nei prossimi giorni, se avrai pazienza.

Anonimo ha detto...

quanta pazienza devo avere ?

Mi sa che voi dell'Vrban avete capito gran poco d'altronde mico potete essere dottori in tutto.

Butel1 ha detto...

Anonimo: è vero ce la stiamo concedendo lunga. Sarà che sto seguendo altre cose; sarà la primavera; sarà che dello Urban 2007 non si ricorderà mai nessuno; sarà la pheega.

Ad ogni modo qualcosa abbiamo promesso che scriveremo. E la nostra parola vale quanto lo sporco sotto le unghie di un fanciullo che costruisce castelli di sabbia in riva al mare.

Per il resto: non capire questo Urban, sarebbe stato un regalo gradito. Purtroppo temiamo di aver capito anche troppo bene. Sono rinfrancato del fatto che il mio giudizio è, una volta tanto, condiviso da esimi dottori (nessuno è dottore qua, precisiamo) INSOSPETTABILI, generalmente da far rientrare nel target "frequentatore assiduo di urban e annesse correnti musicali".

Come già detto altrove:
-la filosofia teorica di Urban è buona. Del resto, nulla di nuovo.
-la praxis di Urban, è mediocre Deicsamente. Tutto qua.

Anonimo ha detto...

bhà io penso che più che sentenzioso sei pretenzioso, in quanto non riesci ad essere obbiettivo, forse perchè ti manca qualche anello cultural-artistico.

Comunque come ben insegnate questo blog nasce per questo e quindi bene così

Ma mi sarebbe piaciuto leggere alcune critiche o recensioni più inerenti al lato artistico di Vrban in fondo è proprio l'espressione artistica e le produzioni giovanili, che fanno vivere Vrban, mentre tu ti limiti ad indicare il tutto mediocre.
Ti ricordo che sono esclusivamente produzioni giovanili veronesi, e non un festival nazionale con inviti delle più interessanti artisti modiali !!!

Sentenziosi ?

Butel1 ha detto...

"sono esclusivamente produzioni giovanili veronesi"
Non volevo dirlo, ma le cose stanno così. Tutto torna.

Ad ogni modo dici bene: abbiamo avuto un occhio particolare sugli eventi tardo-serali (anche se in effetti non tutte le band ospitate erano di Verona). Causa interessi, causa impegni, causa cazzi nostri.

Ancora: è evidente che ci mancano diversi anelli cultural-artistici. Sicuramente mancano quelli necessari per avviare l'analisi della fenomenologia Vrban-art.
Ancora/2: ma quando mai siamo stati obiettivi? E' per questo che nasce il blog, semmai.

Butel 2 ha detto...

Anonimo; (a parte che torno a dire, come in passato, METTETE UN CAZZO DI NOME!!!Che sia Mario rossi o luigi bianchi non importa è solo una proforma che ci aiuta nelle risposte ai commenti) rispondo io, Butel2, anche se il tuo dialogo traeva origine dalle risposte di Butel1.
Sciolta la premessa, ti posso dire che la manifestazione Urban, ovvero young veronese pride, parte da intenti lodevoli ovvero dare ai gggiovani spazi, momenti,SITUAZIONI, in cui dare libero sfogo alla propria creatività artistica nonchè un occasione diversa di divertimento.
Tuttavia secondo l'opinione di butel2, professione fruitore di eventi, emergono dei limiti, siano questi della manifestazione o della città in sè questo rimane da constatare.

Rimangono come pro indiscussi , l'autobus musicale errante, l'ubicazione:lo zoo un'area urbana strappata alla decadenza, i love it, e l'intento di dare ai giovani veronesi qualcosa di meglio da fare dello spritz.
Cosa non va, sicuramente la superficialità forse dovuta alla feretta messa dall'amministrazione comunale per far combaciare vrban con un'altrettanto superficiale notte bianca superspot elettorale.
C'erano i gruppi, c'era il dj set c'era un pò di arte qua e là ma ahimè nella scelta dei nomi nulla di nuovo.
Tu dici che si tratta esclusivamente di produzioni di giovani veronesi, e sta bene, ma sicchè la manifestazione si chima Urban rianima l'arte, non vedo perchè almeno per le serate non chiamare qualche altro gruppo emergente, non necessariamente veronese, o dj nuovo ai lidi della nostra città.
Mentalità. L'organizzazione dell'evento è avvenuta, così come la notte bianca, secondo il classico schema up to bottom io decido io organizzo tu vieni (forse) che esclude la partecipazione dei singoli cittadini all'organizzazione di un evento che, dato il patrocinio del comune, appartiene a tutti(non è un festival organizzato da un brand o una one night a pagamento).
L'esetensione dell'organizzazione a tutti avrebbe portato sicuramente un più vario e particolareggiato tipo di proposte.
I soggetti coinvolti sono stati semplicemente quelli invitati a collaborare.
Questo, nuovamente, per ragioni legate alla tempistica, ma a questo punto sorge la domanda: non si poteva posticipare?


Approfitto per rammentare che le recensioni di sentenziosi non hanno mai avuto pretese ti rappresentare l'universalità delle opinioni.
Potremo quasi parlare di astrattismo del nightclubbing laddove la singola serata, quindi il punto di vista, viene interpretata e a volte stravolta dallo sguardo cinico dei nostri eroi (madooonn..)

Esiste la professione dell'organizzatore di eventi e del fruitore di eventi
noi apparteniamo a quest'ultima e ci riserviamo il diritto di criticare la prima

Butel1 ha detto...

"Esiste la professione dell'organizzatore di eventi e del fruitore di eventi
noi apparteniamo a quest'ultima e ci riserviamo il diritto di criticare la prima"

Se non fosse troppo lunga, potrebbe diventare il nuovo payoff del sito.

Butel 2 ha detto...

Già che brutto veder sprecare i migliori anni della mia vita in slogan troppo lunghi..

Nel frattempo dov'è finito l'anonimo che con tanta fretta esigeva risposte?

Anonimo ha detto...

ecco qui l'anonimo, mi sento soddisfatto dalle vostre risposte in quanto ho capito che avete visto e seguito gran poco di Vrban quindi personalmente il vostro giudizio non fa testo.

Bene così

Anonimo ha detto...

ah .....facciamo così mi chimerò PEPPE, vi risulterà, giustamente come dite voi, più facile il confronto.

:)

Butel 2 ha detto...

Cero peppe che abbiamo visto poco! diciamo che, almeno personalmente, mi sono curato più della parte serale- musica- concerti-danze tribbali senza dimenticare lo sballobus.
Del resto per quale motivo avrei dovuto bivaccare tutto il giorno allo zoo?
Magari il prossimo anno, se ci danno un bel gazebo come quelli de ilveronese forse ci organizziamo portiamo due o tre sdraio, drinchess, pheeeghe..
Ad ogni modo proprio in questi giorni si stanno promuovendo due o tre festival speculari a Urban, uno a Trento( http://www.cultura.tn.it/cms-01.00/articolo.asp?IDcms=15196&idMese=5&idmcat=0&idElMese=2480&giorno=&idcatSog=0&IDOpen=86425 ) uno a Brescia.. (di cui parliamo anche nel nuovo post http://www.ikosfestival.net/programma.asp )
Mai sentito parlare di benchmarking?

frugulla ha detto...

Credo che peppe sia lampantemente uno degli organizzatori fruitori esecutori e parte suonante di almeno due gruppi dell'urban
O no?

Butel 2 ha detto...

Già frug.. Serpeggia tra noi questa impressione

Peppe ha detto...

quanto siete piccoli
non pernsate che invece possa essere una prate di quel pubblico che vi sta seguendo?

e che si rende sempre più conto di quanto siete ridicoli?

Ho seguito Vrban come ho seguito molte altre iniziative veronesi dove c'è della musica e arte, ma voi fate prima a dare giudizi e sentenze che criticare con coerenza.

Vi do un indizio, alle 22.00 di qella sera ero a vedere quel che è rimasto dei Corvi quindi mi sa che ci siamo anche incontrati .

Ah ah

frugulla ha detto...

Me no di sicuro: ero a letto, per una notte che non lavoravo!
Ma dimmi peppe, forse se non sei colui che, sei colui che con colui organizza o un fedelissimo?
Poco importa comunque, visto che non vidi ma presentii e mi riferirono della solita fuffa, niente di personale con i gruppi, anzi murmur e canadians mi piacciono pure, ma ovvia per una serata si sarebbe preferito che a suonare all'urban non fossero i soliti che suonano ovunque a verona, diggei giovani compresi!
Per me quindi un motivo di più per fare come i butei, le rare notti libere, andare a sentire altro fuori verona
Vedo che intanto campagna politica a parte, verona ora strapullula di eventi serali, ghigno sardonico
c.v.d

frugulla ha detto...

Scusate la smaccata spompinata ai butei ma questa del nostro peppiniello non potevo tacerla:
"voi fate prima a dare giudizi e sentenze che criticare con coerenza"

Sentenze, dunque, ma dai che strano, dove ho sentito questo termine? Questo verbo, sentenziare?
Ah già in home page, ci segui bene, vedo e capisci molto, volpacchiotto
Scusate se mi sono permesso un noi butel1 e 2, mi sento non sentenzioso ma cosentenziante

butel2 ha detto...

@ Peppe: Sì.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

imparato molto