10 luglio 2007

Squilibrio Party Azzago

Squilibrio Party Azzago 007

Torna dopo qualche tempo l'attessisimo post di Butel3 [ndSentenziosi: buuuuuhhh, spuage 'dosso!]. In tanti mi avete scritto e minacciato sicchè ho dovuto cessare di viver d'inedia autoespressiva, e apprestarmi a manifestare la mia opinione. Noto che il marcato timbro erudito degli ultimi post sembra aver oramai affermato lo scrivere ermetico e brillante; mi adeguo all'estremo dello sforzo centripeto efferente fornendo al gentil pubblico un resoconto sulla festa di cui al titolo.
Dove? Ad Azzago località di mantagna o collina, nei dintorni della ridente Grezzana - Verona, nel bel parco antistante la chiesa, immerso tra le case di impotenti cittadini.
Quando? Lo scorso fine settimana.

Io e butel?, nel pieno del nostro vigor d'animo, udiamo com'eco d'un grido che fu dell'esistenza di un party tunaita proprio la, ad Azzago, lo SQUILIBRIO PARTY. Consci ed avveduti del nostro procedere ed entusiasti del marchio di fabbrica degli organizzatori, lo squilibrio, eccoci prossimi alla svolta per Azzago. Il segnale verticale blu con freccia direzionale reca l'indicazione km 7. Un po' lunghi dobbiamo ammeterlo questi sette kilometri. Ma infine arriviamo.

Subito una nota positiva: molte autovetture parcheggiate anche sui balconi fioriti di montane vecchiette e al solito parcheggi predisposti in precedenza che giacciono vuoti. Centinaia di metri di autovetture lungo la strada che si allontanano dalla festa, e spazi immensi e immenso piacere nel collocare la nostra macchina a pochi metri, purtuttavia nella desolazione del parcheggio autorizzato.

Ma ecco il fattaccio: terminata l'erta cui si è costretti per godere dello squilibrio, origliando un gruppo di giovani nativi, ci giunge la notizia, si chiude all'una al massimo con la musica. Incredibile, mai me lo sarei aspettato da un party nella piazza centrale di un silente e riposato paese di montagna. Poi ecco una seconda nota stonata: d'accordo il ragazzo quindici-sedicenne, d'accordo la ragazza sedici-diciassettenne, ma le torme di bruti dodicenni a briglia sciolta non è spettacolo per i nostri occhi.
Ci arrampichiamo nuovamente verso una zona della festa affollata, il bar in vetta Cima Coppi. Si, perché lo squilibrato organizza feste rigorosamente al 12% di pendenza. Aria pulita e vista magnifica si godean da lassù. Non ci sfuggì dunque la vera nota positiva della serata: una eccelente scelta di fighe e fighette alla carta o in mescita, agghindate alla moda dei giorni d'oggi. Buone etichette con ricarichi corretti.
Bene ma i dodicenni non spariscono. Eccoli, li vedo, si muovono in gruppi.

Presto butel?, verso il dancefloor.

squilibrio party azzago verona festa squilibrio verona azzago

L'onda sonora di tutto rispetto ed un palco con luci dal montaggio corretto, ben dispongono chi giunge alla pista, che in balli si lanci e si perda alla vista.

I dischi si susseguono e il giudizo cala inesorabile. Avessero messo in campo le trasmissioni di radio balera sarebbe stato meglio. Mai selezionatore musicale fù più scontato, eppure manovrava la folla danzante con abili gesti e grida d'occasione. Evocando tristi sensazioni in chi è avvezzo alle situazioni veronesi. Mesti perciò, fu tempo del bar. Niente super mi raccomando l'ordinanza vuole al massimo grappe dolci ai frutti e alle creme, più birra e vino colorato con arancia e aperol.

Langue quindi il momento. Tiriam le somme spiccie: sufficiente location per quel che concerne l'organizzazione degli spazi, ma non è credibile una festa esagerata nel centro di un paese e per di più in salita; buona realizzazione, quindi buone luci, buon palco, buon impianto; insufficiente reparto bar, ma questi sono i tempi; ottima cantina ben fornita di figh-etichette; pessima davvero la presenza di under14 per ogni dove; pessimo dj. Lo staff sembra sapere il fatto suo, credo quindi che i butei faranno un salto anche alle edizioni future, ordinanze permettendo.

15 commenti:

Butel1 ha detto...

Quattro cose avrò a dirti:
1-Butel3 vive, vive!
2-Che cazzo è 'sto 007 del titolo?
3-Ottimo ermetismo, scelta appoggiata.
4-Ok. Ora meno ermetico.

Anonimo ha detto...

Butei vi ho scoperto 30 minuti fa..grazie all'inoltro del vostro mitico video da parte di un amico...SIETE DEI GRANDI..!!!
Mi complimento per la qualità dialettica ed intellettiva dei vostri post..mi sono scompisciato dalle risate leggendone qualcuno,soprattutto la descrizione della serata all'Oxo,è una vera perla..
Verona è una gran bella città...ma sti cazz.. di fighetti e soprattutto fighette hanno rotto..!!!A malapena te la fanno annusare..manco un sorriso...
Un 32enne allo sbando..

b-utel ha detto...

I colori che avete messo nella zona titolo del blog sono orribili.
Blu, bianco e rosso, che fa sia molto Liberté, Egalité, Fraternité, sia molto cagare, e' un accostamento cromatico-patriottico inguardabile.
Al limite metteteci dei pois (o una baguette)!

Mi pare di aver detto tutto.
Il resto non lo commento, sono ancora bloccato li', non sono riuscito a vincere questa repulsione e scendere oltre (ho postato inserendo un numero a caso come postID=, senza cliccare).

Vi consiglio questa lettura
http://www.pioneerthinking.com/cj_color.html

e questa foto
http://www.kissmestace.com/wp-content/marc-jacobs-fall-2007.jpg

I contenuti.. che ci frega dei contenuti se il contenitore e' mediocre? Sicuramente non saranno all'altezza. Meglio un bel contenitore, il resto e' noia.

best regards

Butel1 ha detto...

Notavo che la piega dei commenti da un 30 giorni a questa parte ha svoltato verso la routine: o complimenti (sempre apprezzatissimi) o detrazioni/stronzate (sempre apprezzatissimi).
Libertè
Egalitè
Inculatè, era così mi pare.

Upstream ha detto...

Scheletro nell'armadio: anch'io ho avuto l'onore di prendervi parte. Avevo 14 anni e l'occhio ancora iniettato di ormone e ingenuità puerile. Ai tempi la location era il minimalistico "capannone" (avanguardia per la metà degli anni 90), e "diobon ghera de tuto". Provo ancora vergogna.

Pensavo si fossero sciolti invece tengono ancora tristemente botta da quelle parti.

Plauso a b3 per esser sopravvissuto, potrai raccontarlo ai nipoti.

AlexGermany ha detto...

perche non ghe "Verona la brusa" nea compilasscion de radio DJ?
http://www.deejay.it/store/album/idArtist-41169/idAlbum-60855/Il-Deboscio/Italy-Is-Burning

scusate ma non ho resistito a un commento nella mia seconda lingua madre..

se da voi parte la rivoluzione culturale di cui Vr ha tanto bisogno vi stimo.
ciao e forza e coraggio x cambiare il sistema..

AlexGermany ha detto...

scuseme
http://www.deejay.it/store/album/idArtist-41169/idAlbum-60855/Il-Deboscio/Italy-Is-Burning

AlexGermany ha detto...

scuseme ancora
questo va

Butel3 ha detto...

007 sta per 2007 secondo l'interpretazione del mastro dj.
un plauso a b-utel che ha postato proprio nell'ultimo articolo in ordine cronologico avvalendosi di calcoli cabalistici a noi ignoti. Lasciandoci sognare mondi cromatici inesplorati..deve essergli sfuggita la versione rosa. adesso prelevo dal conto di butel1 e pago fior fior di grafici

SPRITZER ha detto...

PANICO:
L'ORDINANZA DI TOSI VIETERà ANCHE LO SPRITZ IN PIAZZA?

Butel3 ha detto...

solo a te però

Butel2 ha detto...

Ma ti pare? Tosi è stato eletto dopo la più grande maratona spritz elettorale di tutti i tempi. Sarebbe assurdo.

Ok arriverà l'ordinanza. Siamo pur sempre a Verona.

Butel1 ha detto...

Upstream: son cose forti dette di prima mattina. Venderemo l'informazione in caso di prossime mosse anti-trust a Sentenziosi.
Ad ogni modo, Tu hai la conoscenza.

AlexGermany: il problema è proprio questo; pensa se la rivoluzione dovesse partire da qui!
Ad ogni modo Radio Deejay ha pur visionato la nostra versione, ma a quanto pare o fa troppo cacare (plausibilissimo) o è troppo volgare (plausibilissimo) o non vuole regalarci pubblicità (plausibilissimo).

Butel3: il suo nome è Azzago, DJ Azzago. Dj Squilibrio Azzago.
E B-utel merita una citazione ad honorem nella categoria: "Commento meno funzionale del 2007", accanto a "Peggior copia-incolla della teoria goethiana dei colori".

Spritzer-Butel2: confermo: com'è possibile che un uomo che ha promesso più spritz per tutti (e aveva in lista G. Beschin aka "Spritzman") si permetta di segregare lo spritz dietro il bancone?
Non ci possiamo credere.

Butel 4 ha detto...

Basta visite ai resti romani perchè tanto sono "quattro sassi", basta spritz e kebab, basta puttantour....che diavolo faccio nel week-end?

Butel1 ha detto...

Puoi fare da scorta al sindaco, così si leggeva quest'oggi.