05 luglio 2007

Saldi estivi Verona

Saldi estivi a Verona

Fashion victims morte di fame, costruttori di identità senza portafoglio, aficionados dell'occasione: é nuovamente il tempo semestrale di tirare fuori la grana, inizio dei saldi. Verona è sui nastri di partenza il 15 luglio. Dei saldi a Verona avevamo già parlato in occasione della moda inverno, in due puntate tra l'altro:
-Saldi a Verona parte 1
-Saldi a Verona parte 2
-oltre a ciò consiglierei, a chi interessato, un vecchio post omnicomprensivo sulle tendenze e sui codici vestiari (a suo tempo) pensato per il veronese
Dedichiamovi un rapido aggiornamento, in funzione gratitudinal-nostalgica: sembra assurdo, ma nel nostro piccolo quei due post hanno permesso a Sentenziosi di fare il primo (e forse ultimo...) lieve salto dello squalo, a livello di visitatori.

Plausibile svolgimento
In questi giorni voi andrete a dare una prima sbirciata per negozi, magari le griffes, in vista dei capi da includere in un'ipotetica "Lista dei colpacci del 15 luglio". Quel giorno realizzerete che la vostra sarà stata un'iniziativa utopica.

1° Legge dei Giri Della Moda di Verona, vecchio
"Se il saldo è il 15, la settimana prima iniziamo a fare un bel 30% sottobanco".
Beh, che dire, vedetelo dal loro punto di vista: irretirsi nell'odioso rito salva portafogli del capo "pagato un cazzo cioè" non vi farebbe onore.

Alcune dritte, sicuramente sbagliate
Diciamo che prendiamo per buono quanto già ribadito ai post precedenti, tenende presente che:
- i pantaloni potrebbero essere corti, ma occhio a imbarazzanti lunghezze tre/quarti
- idem potrebbero essere corte le camicie, ma occhio all'evitabilissima accoppiata camicia a manica corta e cravatta; tuttalpiù che se al sottoscritto, sinceramente, la camicia a manica corta nativa ha sempre un po' fatto cagare
- i tessuti saranno evidentemente più leggeri, ma occhio a quelli a fibre miste: evitabilissimi ad esempio certi pantaloni in sedicente lino di Zara e in verità 30% cotone e 70% plastica; o catrame
- le calzature saranno quasi certamente mocassini o sandali, ma occhio a non tornarvene a casa con le infradito e, in particolare, con quelle odiose infradito con bandiera brasiliana (roba da pestarvi i piedi)
- no logo ragazzi, no logo, mai
- "chi più spende, meno spende", direi che in linea generale (75% dei casi) è un sillogismo che tiene ancora piede. Del resto il fashion system si sta livellando verso due estremi, allargando il gap di medio livello: o super griffes (anche le haute couture è definitivamente scomparsa) o le varie griffes democratiche (Zara, H&M, ecc.)
- "Chi meno spende a Verona, meglio spende", vd. sopra., è scientificamente dimostrato che Verona (salvo due-ma-dico-due casi) è meno fornita in termini sia quantitativi che qualitativi
- no ai centri commerciali dello shopping. Sto pensando a quella specie di città della moda a Mantova, o a quell'altra a Brescia costruita ad imitazione di un piccolo comune di provincia
- Trading up & sdrammattizzazione: nel dubbio, è decisamente più tamarro chi porta unicamente capi griffati, rispetto a chi mischia capi alti a capi bassi, regola (quasi) sempre rispettata nella maison Sentenziosi

Hai detto saldi? Dico evento, serata, situazzzione
A Milano, decisamente la nostra meta prediletta, si parte come sempre prima, precisamente il 7 luglio. E poi c'è che a Milano non possono fare a meno di organizzare una notte bianca al mese, è una patologia la loro: se a giugno si sono sparati la Notte bianca dello Sport, cioè adesso indoviniamo un po' cosa si concedono... mh... sì... allora... ci penso un attimo... (che spannung, che suspence, che sapidità) ovviamente la Notte bianca dei Saldi.
L'11 luglio i negozi delle zone Buenos Aires, via Marghera, via Dante, c.so Vittorio Emanuele, San Gottardo e Via Lorenteggio saranno aperti fino alle 2. Anche se a questo punto mi pare di capire che nè via Montenapoleone nè via Della Spiga facciano parte del pacchetto, e allora uno ci pensa anche due volte.

Tendenze by Butei
Avvertenze: seguono frivolezze di nicchia.
Nella vita la vostra massima aspirazione è quella di fare i poseurs? Ben fatto, ottima scelta, vedrete che paga. Gli altri. Cerchiamo comunque di dare l'esempio (eh beh questi so' esempi).

L'occhiale da sole riscuote dalle mie parti la stessa simpatia della camicia a manica corta, tuttavia è innegabile che talvolta i sun glasses siano un must del poseur di mondo, magari seduto nel dehor intento a scrutare le pheegh... ehm i passanti in maniera assolutamente gratuita. Tra i tanti, è sicuramente appariscente questo di Burberry, definito un "vero virtuosismo stilistico", che strizza l'occhio ad anni che furono (un plasticone anni '60 con design anni '80, in qualche modo):

saldi estivi verona
qui Upstream cerca di eludere il
proprio status di diversamente bello

La calzatura non è roba da sole femmine, non più almeno. L'estate permette di sdoganare un vezzo trasgressivo in barba alla sartoria di alta qualità: la scarpa senza calze. Valgono anche i calzini "fantasmini", ma non diciamolo a nessuno va'. Occhio alla lavorazione (d'eccellenza) e al tipo di pelle (ovviamente un no secco al sintetico). Ah, ovviamente quando parliamo di calzature, stiamo parlando di mocassini, in tinta unita ma non marrone cacarella, grazie:


saldi milano 2007


Parliamo di cose serie, cose da veri butei: come vestirsi per l'aperitivo? Consigliamo una cosa sobria, leggera, senza eccessi nè ricercatezze. Mi raccomando: semplicità, semplicità. Tipo questo:


verona saldi
B1 e B2 total look by Valentino

Tra l'altro, quando in coppia, il poseur tiene decisamente conto dell'abbinamento del compare: qui Butel2 in black tuxedo si concede il fazzoletto nero a pois bianchi dal duplice effetto, fa pan-dan con il proprio papillon e con la giacca fantasia b/w di Butel1.

Un ultimo consiglio: nel dubbio, armanizzatevi (almeno per quanto concerne l'accoppiata giacca / pantalone)

saldi estate verona 2007
Qui Frut1, dopo il ripudio di Burberry causa
lo scandalo del made in China e il seguente
outing a favore di Giorgio Armani

12 commenti:

Butel Info ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Butel Info ha detto...

Ragazzi, sono disgustato. Nauseato dalla vostra superficialtà, dal vostro modo frivolo di porvi al cospetto del prossimo, dal vostro maniacale agghindarvi con pezzi di stoffa di qualità scadente e di costo proibitivo.

Quindi vi amo!

Butel 4 ha detto...

Beh...se ne faccia una ragione...sto troppo fresco con le mie nuovissime infradito con logo do brasil.

butel2 ha detto...

Un ultimo consiglio:

prostituitevi! Il lifestyle suggerito da sentenziosi è praticamente gratuito ci sono tuttavia alcuni extra a cui bisogna essere preparati (chessò l'affitto ad esempio).

Anonimo ha detto...

e pensate che le donne devono comperare pure le borse!!
buteis, avete a proposito idee per acquistare borse maxi/giorno/sera/pochettes a buoni prezzi e d'effetto?? a verona!!!
plz no zara...thanks
@girl

bretek ha detto...

mi è sempre venuto il dubbio di essere l'unico pirla che si veste buttandosi nudo ricoperto di colla nell'armadio...
questo post mi sa tanto di una conferma...

butel2 ha detto...

Prova da Palma, dietro l'arena In piazza san niccolò mi pare che si chiami. Avevano delle pochette bellissime a 20 euro ma mi sa che...

Butel1 ha detto...

Butel Info: lifestyle da vere zoccole della moda, yeah

Butel4: no no beh ma io apprezzo comunque eh... mica... forse... anzi grandi, gggrandissimo

Butel2: sempre in tema di nuove tendenze, suggerisco l'appartamento in multicondivisione,chessò 3 pax per m2

@girl: mah palma secondo me non tiene più na cippa; un'amica ha preso una pochette mica male a GMC, a fianco a Bruschi di via Emilei (mi pare). Sennò, beh, Folli Follie ragazza, dopo la seconda settimana di saldo -50%

Bretek: beh non è detto che non te ne esca dall'armadio con un abito Dior incollato adosso. E la colla nei capelli a far da gel; quindi mi raccomando, pettinarli a mo' di riga Dior

frugulla ha detto...

Oh mio dio che emozione!
Torno su sentenziosi dopo molto,
portate pazienza riesco a conettermi poco per cose mie, e cosa vedo?
Un articolettino sulla moda,
pazze sciagurate,
mi viene un colpo al cuore!
Penso ai miei primi post qui,
quando dissentivo dalle belle mode, dai bei saldi e dalla bella ggente!
Dissento ancora e ancora compro rari pezzi da feronia e il resto all black a mercatini o negozietti rionali;
è più forte di me,
seppur non nero fedele al nero,
nei secoli fedele:
alla mia demodè tenuta da vecchio dandy un pò bohemienne, un pò darkone un pò così
A vedere certi completi soffro, mi si contorcono le budella e mi prorompe dall'esofago e dalla trachea una grassa risata

Per il resto mi mancasti, butel 1 mon amour

Upstream ha detto...

Vorrei precisare che indosso quegli occhiali solo al brunch della domenica mattina, quando il mio contorno occhi risulta essere un po' affaticato dai bagordi della sera precedente. I miei occhi cerulei ti salutano b1 e ammiccano maliziosi.

Ne approfitto anche per segnalare che qualcuno di mia stretta conoscenza sta cercando di imporsi sulla scena "wannabe fighetto veronese ma non ho + l'età per certe vaccate" con delle espadrillas bianche di una nota maison fiorentina.

pasto ha detto...

e' tempo di saldi anche per il merchandise by sentenziosi

Butel1 ha detto...

Frugulla: un bentornato nella maison

Upstream: uhu Fester, sciocchina [smack e ammicc]
In effetti, se ci penso un attimo, c'è pure nella maison un deficiente che ostenta ancora 'ste espadrillas. Ma chi sarà, chi... chi?

Pasto: ok per il saldo! Ora serve solo il merchandise, ehm.