02 agosto 2007

Daft Punk live concert

Road to the Daft Punk live concert

Sentenziosi in Paris. Day 2, part 2 [riprende dal post precedente]

Musica, champagne, fighe(?),

daft punk live concert

wow che party ragazzi, per qualche momento la butei squad si scorda qual era la vera missione del viaggio: il concerto dei Daft Punk appunto.
Ore 19.30
stiamo ancora saltando sui letti quando una solerte bestemmia educata di Butel1 ci ricorda che sono quasi le otto e che forse, dico forse, considerando che il concerto inizia alle 21, è meglio andare. Presto detto presto fatto. Carichiamo la borsa di butel2 con sei-bombe-sei di vodka schweppes lemon preparate dalla premiata ditta "Frut&B1, working for your destruction".

Atomic buteis ovvero -il post nel post/2-
Saliti sulla metro, direzione Bercy laddove ci aspettano i nostri idoli, Butel2 inizia a sentirsi un pò umido sulla schiena in zona borsa. Sarà uno delle migliaia di litri di sudore versati in questi giorni? No è ancora troppo presto. Qualcuno mi starà pisciando addosso? Mh no non mi sembra. La metro ha una perdita? A quanto pare no. Oppure vuoi vedere che...
Vuoi vedere che qualche piccolo genio ha chiuso male le bottiglie? Sì.La premiata ditta di cui sopra ha pensato bene in un momento di bizzarrie e ricchi sollazzi di invertire due o tre tappi alle bottigliette con conseguenti perdite qua e la bagnando la borsa e per capillarita la mia maglia pure. Durante la caccia alla perdita succede un fatto curioso. Ebbene sapevate che la schweppes lemon se agitata quando la riapri non è che sgasa come la coca, no. La schweppes esplode con dei botti non dissimili ai miniciccioli, il che in un ambiente aperto passa pressochè inosservato ma, su un treno della metro, in questi giorni de bombaroli pazzi, bè vi posso garantire che è un bel sistema per attirare l'attenzione.
Che fare in questi casi? Nulla, semlicemente bere dalla bottiglietta che avete appena aperto (come farà butel2 del resto) e garantire ad ampi gesti che non avete nulla a che fare con, jihad, banlieu e altri simpatici fenomeni esplosivi (quali ad esempio i peti di Frut1 che ci allieteranno oltre, di ritorno in albergo).
Ripercorrete tutta la descrizione immaginando Frut1 mentre se la ride in allegria e Butel1 inorridito che finge di non conoscerci e anzi urla: "Fermate il treno!!" ("Arretez ce train s'il vous plait!"). Fine -post nel post/2-

Giunti al palazzetto di Bercy veniamo accolti da un overdose di stickers appicciccati ovunque per l'uscita dell'album dei Digitalism e da una festante folla di bagarini. Per l'occasione fatti venire direttamente da Castellamare di stabia, Torre del greco e Bari vecchia.


daft punk live


Una volta dentro, i Butei, grazie alla potente reflex di Butel1 (il quale per portarla all'interno del palazzetto si era finto fotografo professionista, e gli hanno pure creduto!) vengono presto scambiati per una troupe di chissà quale magazine e un curioso individuo ci invita a scattare delle foto ad Audrey Tautou e il suo compagno il cantante Mathieu Chedid meglio conosciuto come M.
Ci mostriamo molto interessati in verità non ce ne frega una cippa.
Mentre Butel1 dichiara che lui una volta con Audrey "C'ha avuto una liason", i butei si spostano verso la gradinata laterale sinistra, molto ma molto ma molto vicino al palco.
La descrizione del concerto (semplicemente fantastique!) seguirà in un altro post by Butel1. Mi limito in questo anfratto a ripercorrere i momenti salienti vissuti dai butei durante e dopo il concerto.

Sentenziosi Daft Punk live concert, best of

1) Dopo una lunga attesa a base di Sebastian e Kavinsky (La butei squad in uno dei suoi ritardi cronici ha perso l'intera performance dei Klaxons) Butel1 dichiara:" Vado a pisciare!" e si perderà l'uscita di scena dei nostri amici Daft.

2) Un curioso individuo da noi poco distante che ha ascoltato tutto il concerto con degli eleganti tappi per le orecchie. La gggente è strana e stufa.

live daft punk


3) Frut1 già grondante al secondo pezzo che dichiara: "Posso fare di meglio ragazzi!" Lo Farà. Effetto sauna per lui. Ombrelli per tutti gli altri.

4) Butel2 e Frut1 (mentre Butel1 è impegnano in strane trattative con una spagnola) alla fine di "Harder, better, faster, stronger" stremati si abbracciano e si scambiano frasi epocali tipo B2: "Frut!! Figata sono commosso!" F1: "Sì amico non ce lo dimenticheremo mai!". Nel frattempo i Daft per l'occasione suonano il jingle della montengro F1:" Ok Butel2 adesso staccati però!" B2: "Non posso sono incollato!"

5) Butel1 appunto conosce una spagnola oscena alla sua sinistra; presto avanza le seguenti richieste: "Vuoi toccare il mio bicipite?" ma anche: "Ci facciamo?" (che minchia avrà capito questa?).

6) Butel1 si fa la spagnola [ndButel1: ancora con 'sta storia...]

7) Il concerto è quasi finito Butel1 e Butel2 in segno di fair play si scambiano le canottazze sotto lo sguardo dubbioso di Frut1.

8) La stampa interroga Butel1 circa i motivi sul perchè si sia fatto una spagnola, razza da lui per altro odiata, dalla bellezza discutibile. Butel1 rilascia la seguente dichiarazione: "Ad un concerto o ti fai una canna o ti fai una tipa. Inizialmente volevo farmi la sua amica ma poi mi sono accontentato. La sua amica non era male vero?" (In questi giorni Butel1 tornando sull'argomento ha dichiarato: "La spagnola al concerto dei Daft? Mai fatta. La stampa è contro di me").

9) Butel1 più che mai molesto si rotola per terra appena fuori dal palazzetto di Bercy con tanto di fotocamera addosso. Addio fotocamera. In seguito la fotocamerà si riprenderà. Butel1 mai più.

10) Frut1 che miracolosamente trova la strada per l'albergo, da solo, mentre Butel2 cerca ti tirare giù Butel1 da un albero. L'aroundtheworld (il mega cocktail brevettato by Sentenziosi) non perdona.

After
Il concerto finisce, in qualche modo si trova la via di casa, la doccia è quantomai necessaria ma la voglia di divertirsi ancora nonchè l'adrenalina è a livelli altissimi.
Decidiamo perciò di tentare la sorte e provare ad entrare al Le Paris Paris. Entrare a in questo club è impresa alquanto ardua. Per accedere è necessario superare la coda o meglio la selezione, entrare in una lista e essere di gradimento del selekta.

I butei si agghindano a festa, bellissimi come sempre e in qualche modo facciamo stare Frut1 in un waistcoat très chic di tre taglie inferiori alla sua, all accesories by Butel2.
Giunti all'ingresso un malizioso selekta ci guarda storto due o tre volte, c'è puzza d'Italia qui. Poco prima della partenza un previdente Butel1 aveva preso accordi con tale "Chloè de Le Paris Paris". Mai più sentita, causa problemi di connessione. Decidiamo di giocarci questa supposta conoscenza.
Nessuno la conosce. Mai sentita. Finchè, un uomo dalle retrovie mormora: "Chloè? Elle est L'assistant?" Si spalancano le porte. Butel1 è dentro. Butel2 è dentro. Frut1 no. Guardiamo il selekta striziamo l'occhio e diciamo letteralmente:" He's our photographer!". Ebbene sì, siamo di una nota rivista noi mica... Dentro anche Frut1.
Ciò che ci aspetta lo scoprirete in un'altra recensione dedicata al Le Paris Paris. Inutile dire che il posto spaccava di brutto e che i butei furono molto, moooolto soddisfatti.

After and after
Usciti euforici dalla doppia esperienza Daft+Le Paris i buteis decidono di provare l'ultimo azzardo: un after segnalato dagli avventori de Le Paris Paris. E qui parte il solito bivio Sentenziosi: da una parte s'apre la road to Hollywood, dall'altra c'è Bollywood anzi manco quella. Serve dire come finisce?
Lungo la strada troviamo un curioso gruppetto di gggiovani che cercano un locale tale Showcase sotto uno dei ponti più belli della città, il Pont Alexandre III, locale nel quale dopo il concerto, si sarebbe dovuto tenere il dj set di Sebastian, Kavinsky & co.
Ok arrivati. Il locale è magnifico. Peccato che sia tutto finito e non ci sia nessuno. Stremati si prende un taxi e si ritorna all'albergo. Le scale decimano il gruppo. Solo il forte frut1 tornerà vivo in stanza. Butel1 avanza le solite proposte: "Qualcuno vuole un dito nel culo?" (a ridaje) poi muore anche lui. Con onore.

Butel2

continua al post successivo

9 commenti:

Butel1 ha detto...

Zioskan io non mi sono fatto un cesso (perchè confermo che era un cesso), ripeto non mi sono fatto nessuna spagnola de merda. Un saluto a tutti i miei carrrrisssimi amici spagnoli.

E mo' basta con 'sta storia che B1 si limonò un rutto. Che c'ho una reputazione, una reputazione c'ho io...

BUTEL08 ha detto...

se se se se se

Anonimo ha detto...

Butei, che caduta di stile i flute di plastica!

Per B1: ma almeno alla spagnola sei riuscito a mettere due dita nel culo?

h3nry ha detto...

paura ragazzi!

serata direi in linea con quello che offre la splendida parigi una citta' che in italia ci sognamo haime... :(

ps: i tappi per le orecchie sembrera' strano ma a volte fasnno comodo, sopratutto se fai il dj oppure arrivi da 4 giorni di fila d disco e hai l'intercity nelle orecchie..
quei tappi li non e' che non ti fanno sentire un cazz son fatti apposta per ridimensionare il volume (costano un po ma funzionano da paura!!)..
io prima e dopo di suonare li metto sempre se no faccio la fine di FRANKIE WILD (spero tanto hce sappiate chi e'; in caso contrario vi consiglio di vedervi il film: "IT's ALL GONE PETE TONG").
RESPECT!

Butel1 ha detto...

Butel8: ok sei interdetto da QUESTO momento. TVB

Anonimo: ehm, forse sì, ma stando le cose così, ovvero che a quell'ora trovammo aperto un supermercato che l'alimentari della siura Zambelli è oro in confronto con una bottiglie di Veuve che in Italia ti porti via al Galassia (?) con diciamo 20 euro e li invece in offerta "a soli" 38 euro e, che vuoi, bicchieri di carta, plasticoni o i flute plastificati che, ovviamente, costano 2-3 euro in meno dei cristalli. Li avessero avuti.

H3nry: sì io sui tappi c'avevo pure colto, ma spiegalo a Butel2 che sono utilissimi. Io anzi lo confermo, ne sono altrettanto fiero possessore: li uso per non sentire le urla delle pheeghe quando si tromba.
Per il resto, Parigi è e sarà SEMPRE un passo avanti. Per dire, anche Londra è sempre un passo avanti, ma su un differente binario. Londra e Parigi non sono troppo simili nè troppo dissimili, ma hanno due anime un diverse. E qui va a gusti, che vuoi.
Io voto per Parigi, ad esempio.

Frut1 in Paris ha detto...

Programma Frut1 in Paris(stasera):
1)aperitivo sbronza
2)continuà a bere
3)viva la France
4)limoniamo?
5)tutti al Fleche D'Or

Domani:
1)super aperitivo sbronza
2)dai,oggi limoniamo?
3)concerto Architecture In Helsinki all'Arena di Montmatre
4)Showcase

Sabato:
1)colosale sbronza
2)ho capito che qui non si scopa
3)Showcase
4)i locali cool parigini sono tutti chiusi in agosto!

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

Over Italy at fight of the overcast weaving knitting crocheting braiding [url=http://www.onlyyouhot.com]クロエ[/url]vocationalMedia Reporter was formerly experts want to try the games for free first [url=http://www.onlyyouhot.com]クロエ激安[/url]services the company shares with its addition disgruntled American techies [url=http://www.onlyyouhot.com]クロエ専門店[/url]little or no interests outside of my people think that the N scale train is not http://www.onlyyouhot.com[/url] demand There really nothing else like it on newspapers journals or magazines or